giovedì 26 maggio 2016

I SENZA RADICI C.Romolo Recensione

Consiglio vivamente la lettura di questo racconto affascinante e angosciante agli amanti dell' horror costruito sulle percezioni sensoriali e sull' abilità nel delineare intrecci poggiati su impalcature invisibili.   

Self publishing
I SENZA RADICI 
C.ROMOLO  
genere: fantasy horror
Pagine: 29
Prezzo:( solo ebook): € 0.99 ; gratis su Kindle Unlimited

in promozione gratuita fino al 28 Maggio

La Trama
A Emanuele e Angelica, che gestiscono un albergo sulle Alpi lombarde, gli affari vanno male: pur essendo ormai inverno inoltrato, della neve non c'è nemmeno l'ombra.
Emanuele, che mal sopporta le lamentele degli ospiti dell'albergo, decide di scaricare la tensione con una passeggiata lungo il Sentiero Senza Radici, uno dei tanti itinerari offerti dai suoi splendidi monti.
Percepisce subito che c'è qualcosa di sbagliato, ad esempio il sentiero, che aveva già percorso in precedenza, sembra essersi spostato.

Opinione di Charlotte

Quella de I Senza Radici è  una vicenda che si svolge attraverso  poche ma intensissime pagine, in grado di trasmettere brividi e inquietudini attraverso... niente che potrebbe essere definito orrorifico a priori  ! Poichè uno dei tratti distintivi della personalità di C. Romolo, è la sua naturale capacità di suggestionare il lettore mediante immagini terribili nella loro apparente innocenza, mediante gesti, suoni, frasi interpretabili in molti modi.     Vi sembra normale provare terrore per delle foglie? Vi assicuro che leggendo questo romanzo vi verrà naturale! Le pagine sono intense, scritte in modo avvicente, a creare turbamento e aspettative che non vengono deluse.  Sono l' incerto, il nebuloso, a catturare l' attenzione del lettore;  le ambiguità dei protagonisti, i loro trascorsi oscuri, la loro ansia, fanno da contraltare ad un  contesto naturale incontaminato e misterioso.  Il continuo botta e risposta fra realtà e illusione,  tra concitazione e riflessione, l' elemento ignoto per cui una presenza latente - qualcosa o qualcuno - è costantemente in forse se essere definita nemica o amica,  creano una trama ricca, multiforme  , e al  contempo sorprendentemente lineare:     che risulta  avvolgente e spesso lascia di stucco. Molti sono gli indizi utili alla soluzione del mistero che permea questo racconto, molte  sono  anche le false piste progettate ad hoc. In una  sorta di gioco di ruolo imperniato sull' elemento fantastico, in cui l' horror, il minaccioso, l' amore,  concorrono a formare un tutt'uno originalissimo, subdolo, in grado di regalare  somma soddisfazione al lettore disorientato e intrappolato in minacciose ma ipnotiche visioni .Sensazioni che gli amanti dell' horror , che invito a regalarsi l' esperienza nel bosco progettato da C. Romolo, ricercano nei libri che prediligono.  



La pagina Facebook dell' Autrice:

Il  sito web:

Altri eBook di C. Romolo:

La loro ultima spiaggia  ( recensione QUI )
Il mal della luna ( recensione QUI )

INCUBO Wulf Dorn Recensione in anteprima

Non c’è peggior incubo di quello che non riesce a distaccarsi dalla realtà. È in quel luogo oscuro che la mente si smarrisce, si confonde, perde le sue coordinate e inizia a camminare nel buio senza un appiglio, aggrappandosi a delle certezze vane e nebulose, anch’esse vittime di una razionalità compromessa.
Un giovane ragazzo, una disgrazia, un presunto rapimento e una mente distorta e contaminata dal dolore.

Ecco tutti gli ingredienti dell’ultimo thriller psicologico di Wulf Dorn.

CORBACCIO
INCUBO
Wulf Dorn

Traduzione a cura di Alessandra Petrelli
Casa editrice: Corbaccio
Collana: Top thriller
Genere: Thriller psicologico
Pagine: 368
Prezzo: 17.60€
Data di pubblicazione: 26 maggio 2016


Trama


Simon è un ragazzo difficile, rinchiuso da sempre nel suo mondo. La sua vita precipita in un incubo dopo la morte dei genitori in un terribile incidente d’auto, dal quale Simon esce miracolosamente illeso, ma da allora, soffre di fobie, allucinazioni, sogni che lo tormentano ogni notte. Costretto a trasferirsi dalla zia Tilia dopo un periodo di riabilitazione in ospedale, passa le sue giornate esplorando la campagna sulla bicicletta del fratello Michael. Nella zona sembra aggirarsi un mostro: una ragazza è scomparsa, e una notte si perdono le tracce anche di Melina, la fidanzata di Michael, il quale diventa l’indiziato principale. Insieme a Caro, una ragazza solitaria che ha conosciuto nella sua nuova scuola, Simon affronta le proprie paure più nascoste e va a caccia del lupo che miete le sue vittime nel bosco di Fahlenberg. Ma niente è come sembra.



Opinione di Sybil



Voglio fare una premessa rivolta a tutti gli amanti della penna dell’autore: è la prima volta che mi trovo a leggere un libro di Wulf Dorn e quindi spero perdonerete le mie mancanze. 
Il primo dettaglio che mi è saltato subito agli occhi appartiene allo stile, fluido, diretto, quasi impersonale, merito della narrazione in terza persona che in libri come Incubo riesce a rendere l’esperienza ancora più individuale. Secondo me la bravura di uno scrittore di thriller sta nel far sentire la propria presenza senza però interferire minimamente nelle scansioni mentali del lettore. In poche parole, l’autore deve riuscire a prendere il lettore con le pinze e con i guanti e immetterlo nella scena allo stesso modo in cui si viene introdotti in una camera sterile e sigillata. Niente contaminazioni, niente tracce. Solo così si riuscirà a creare l’atmosfera giusta e il terreno adatto per lo sviluppo di ipotesi e perché no, anche di pregiudizi. Questo dettaglio è il primo che vado sempre a cercare in un libro thriller e nel romanzo di Dorn è fortemente presente. Ci inganna con la semplicità della narrazione, con un’apparente chiarezza quasi atipica in uno scenario come quello che si va a delineare nella sua storia, ci fa credere tutto e niente, senza darci modo di capire dove realmente i suoi personaggi vogliono andare a parare. Sarò sincera, durante le prime 180-200 pagine non mi sono sentita particolarmente coinvolta, brancolavo nel buio e nel finto caos ideato da Dorn, poi ecco che arriva la svolta. Non so dirvi in quale preciso istante non sono più riuscita a fare a meno di leggere, ma è successo e sono arrivata all’ultima pagina con avidità e curiosità, trovandomi poi di fronte alla postfazione dell’autore (altro dettaglio che personalmente adoro immensamente) che con poche parole ha saputo arricchire il quadro dell’intera vicenda narrata.
Il protagonista è Simon, un ragazzo di sedici anni che, in seguito ad un tragico incidente stradale, si ritrova orfano e distrutto. La zia paterna lo accoglie nella sua casa, nella quale vive già suo fratello maggiore Mike, il suo idolo, il suo eroe. Ricominciare è difficile per Simon, soprattutto perché la sua mente è tempestata da incubi terrificanti che riportano in vita i ricordi dolorosi e strazianti dell’incidente mortale che ha coinvolto i suoi genitori. Reduce da un ospedale psichiatrico, Simon cerca di tornare a vivere una vita normale, ma niente di tutto questo è possibile, perché la solitudine e la paura lo sbranano dall’interno. Un giorno una sua coetanea sparisce nel nulla e tutta la comunità cade nel terrore. È stata rapita? È stata uccisa? Simon, a modo suo, si mette alla ricerca della ragazza, seguendo diverse piste, fino ad arrivare alla più terrificante di tutte… Con l’aiuto di un’amica conosciuta durante i primi giorni di permanenza a casa della zia, Simon diventerà coraggioso e proverà ad uscire da quel guscio troppo stretto per lui. Ma è disposto a pagarne il prezzo?
La realtà, quella vera, quella dura, è lì, pronta ad azzannarlo con i suoi denti affilati e di Simon, forse,  non resterà che un’ombra…

Wulf Dorn ci racconta la storia di un incubo che vive dentro un incubo, e lo fa nel miglior modo possibile, lasciando a noi lettori il compito di trovare la via d’uscita. Non sarà facile uscire dalla foresta, ma nemmeno rimanerci dentro….


Il suo mostro non era un animale dalla pelliccia grigia e i denti affilati. 
Il suo mostro era un uomo.
E questo lo rendeva molto più pericoloso.




L'autore

WULF DORN è nato nel 1969. Ha studiato lingue e per anni ha lavorato come logopedista per la riabilitazione del linguaggio in pazienti psichiatrici. Vive con la moglie e il gatto vicino a Ulm, in Germania. In Italia Corbaccio ha pubblicato con grande successo «La psichiatra», che è diventato un bestseller grazie al passaparola dei lettori, «Il superstite», «Follia profonda», «Il mio cuore cattivo» e «Phobia».




mercoledì 25 maggio 2016

USCITE SPERLING & KUPFER E FRASSINELLI GIUGNO 2016 Anteprima

Il giugno Sperling & Kupfer si preannuncia succosissimo! Le uscite sono numerose, le penne davvero abili, i generi diversissimi tra loro, ad accontentare tutti i palati. Si va dal secondo episodio della serie fantasy Seeker, alla narrativa dei sentimenti - menzione speciale per il debutto in Sperling di Sabrina Grementieri -, alle storie di vita di personaggi realmente esistiti o inventati. Per giungere al nuovo romanzo  dell' autore de L' orribile karma della formica, e al nuovo lavoro di Angélique Barbérat, già nota ai lettori per L' istante esatto che lega due destini.
Qui sotto potete trovare titoli, cover e sinossi di tutte queste  interessantissime proposte di narrativa. 
Buona consultazione!



DAL 14 GIUGNO

Titolo: Niente è mai acqua passata
Autore:  Alessandro Bongiorni
Genere:  noir italiano
Pagine: 396
Prezzo:  € 18.50
ebook disponibile

Trama: Il vice commissario Carrera è fatto a modo suo. Avrebbe potuto fare molta strada, dentro la questura di Milano, se solo fosse stato capace ogni tanto di tacere, di accettare qualche compromesso, di scegliere le indagini “giuste”. E non è certo un’indagine “giusta” quella in cui si è lasciato coinvolgere dopo aver salvato una giovane prostituta da uno stupro. «A chi vuoi che gliene freghi di qualche puttana», gli ripetono un po’ tutti. A Carrera gliene frega. E gliene frega anche a Beppe Modica, da quando sua figlia è scomparsa nel nulla, da quando ha capito che la fine più probabile è che sia stata rapita dal racket della prostituzione, da quando ha iniziato a cercarla, tutti i giorni, tutte le notti, per anni. Ma il racket della prostituzione, a Milano, è una brutta cosa. La criminalità albanese, legata da regole antiche e cattive, “tiene” il territorio metro a metro, e lo fa con violenza, con ferocia, con moltissimi soldi, e con il massimo disprezzo della vita: quella delle ragazze che umiliano, violentano e vendono, e quella di chi – come Carrera, come Beppe Modica – cerca di ostacolarli. E infatti il prezzo che Carrera dovrà pagare, per essersi infilato in questa storia, sarà davvero altissimo.



DAL 7 GIUGNO

Titolo: Seeker. La ribelle ( Seeker Vol. 2) 
Autore: Arwen Elys Dayton
Genere:  Fantasy
Pagine:384
Prezzo:  € 18.90
ebook disponibile

Trama: Quin Kincaid è una Seeker. La sua missione è un privilegio, un onore antico, che si tramanda da generazioni. O almeno questo è ciò che ha sempre creduto, fin da bambina, quando suo padre le raccontava di Seeker che avevano spodestato malvagi re, ricercato assassini, scacciato malfattori e compiuto azioni buone e imprese gloriose in ogni parte del mondo. Poi però è arrivata la notte del giuramento e il mondo di Quin è crollato. Per sempre. Perché essere Seeker non ha nulla a che vedere con la lealtà e il coraggio come lei si era immaginata. Tutta la sua vita è stata solo una terribile impostura. Suo padre si è rivelato un assassino. Suo zio, un bugiardo. Sua madre, una vittima. E il ragazzo che amava è assetato solo di vendetta, verso la sua famiglia. Ora che ha scoperto la verità Quin potrebbe lasciarsi tutto alle spalle, andare altrove, essere semplicemente se stessa e finalmente vivere... come una persona normale.  Invece no. Vuole sapere la verità, vuole capire quando tutto è cambiato. E non è la sola. Come lei, anche Shinobu, il suo compagno di sempre, è alla disperata ricerca di risposte e ora più che mai sembra l'unica persona di cui potersi fidare. Ma sono troppi i segreti nascosti in un passato oscuro e spietato...



Titolo: Piccole sorprese sulla strada
Autore: Monica Wood
Genere:  Narrativa contemporanea
Pagine:372
Prezzo:  € 17.90
ebook disponibile

Trama: La signorina Ona Vitkus ha vissuto una vita ineccepibile, i suoi segreti – e le sue pene – celati con cura a occhi indiscreti. Questo finché non arriva lui: il bambino insolito con la passione per i Guiness dei primati che le scombina tutti i piani. Lei ha 104 anni, lui soltanto 11. Da bravo boy scout dovrebbe aiutarla nei lavori di casa ogni sabato, ma con la sua curiosità, il suo entusiasmo e un progetto segreto (farle vincere il record di «Automobilista patentata più anziana») infrange la scorza burbera di Ona e riesce a farla sentire capita, speciale. All’improvviso il giovane boy scout smette però di andare a trovarla. Passa un sabato, poi un altro; il terzo compare Quinn, il padre del bambino, per continuare quello che il figlio aveva iniziato, prima di essergli strappato dal destino. Da quel momento, Ona si ritrova alla prese con i sensi di colpa di un padre, con il dolore di una famiglia spezzata, con un inatteso viaggio on the road che diventa un viaggio dell’anima. Perché quella vita che le ha riservato più schiaffi che carezze ha ancora qualcosa di bello da regalarle. E, soprattutto, perché lei ha tanto da offrire a chi sente di avere ormai perso ogni speranza.

DAL 14 GIUGNO

Titolo: La finestra sul mare
Autore: Sabrina Grementieri
Genere:  Narrativa contemporane/rosa
Pagine: 336
Prezzo:  € 17.90
ebook disponibile

Trama: Sono le sei del mattino quando il telefono squilla e una voce, all’altro capo dell’apparecchio, annuncia tra le lacrime la morte di nonna Adele. È il primo giorno di aprile e la vita di Viola da allora non sarà più la stessa. Nonna Adele le ha lasciato in eredità l’antica masseria di famiglia nel Salento. Dell'antico splendore però è rimasto ben poco: la facciata, un tempo bianca e ben curata, è ormai grigia e scrostata, erba e sterpaglie crescono indisturbate ovunque e la bougenville che incorniciava rigogliosa la porta principale ha visto di certo giorni migliori. Solo il vecchio, grande ulivo al centro della corte sembra sopravvivere, imperturbabile, a quella desolazione. Viola non sa che farsene della masseria. Per di più, i ricordi racchiusi tra quelle mura sono troppo dolorosi. Non ha niente da perdere, così decide di partire. Non è certa che sia la scelta giusta. Di sicuro non è la più semplice. E qualcuno sembra non gradire il suo arrivo alla masseria. Tra distese di ulivi, mandorli, papaveri e un mare azzurro come il cielo, dopo tanti ostacoli, Viola ritroverà finalmente la perduta strada di casa e dell’amore.



Titolo: L' orribile karma colpisce ancora
Autore: David Safier
Genere:  Narrativa contemporanea/commedia 
Pagine: 288
Prezzo:  € 17.90
ebook disponibile

Trama: Daisy Becker è un’aspirante attrice senza talento che passa il tempo a bere, fumare e rubare soldi e fidanzati ai suoi coinquilini. Il passato non l’aiuta e un futuro non lo vede ancora… fino al giorno in cui il suo agente la chiama per offrirle una parte nel nuovo film di James Bond! La sconclusionata ragazza si prepara in cinque minuti netti e, coperta solo da una stringatissima tutina nera di latex, si fionda sul set dove combina il peggior pasticcio della sua vita, e proprio ai danni dell’arrogante star hollywoodiana che interpreta 007: il bellissimo, biondissimo, sexyssimo Marc Barton. Siccome non c’è limite al peggio, Daisy cerca di rimediare infilandosi nella sua fuoriserie rombante e provoca un incidente di rara, cinematografica e fatale spettacolarità. Una volta morti, i due si trovano al cospetto di Buddha: poiché sono stati pessimi soggetti in vita, accumulando un karma tremendo, devono pagare per i loro vizi. Reincarnandosi nell’essere meno individualista e dotato di personalità della terra: la formica soldato. Iniziano così le tragicomiche peripezie di Daisy e Marc, che desiderano con tutte le loro forze tornare umani. E per farlo dovranno sforzarsi di essere migliori di prima. Ma molto migliori di prima.

 DAL 21 GIUGNO


Titolo: Il giardiniere del re
Autore: Philippa Gregory
Genere:  Narrativa storica
Pagine:480
Prezzo:  € 19.90

Trama: John Tradescant è un viaggiatore instancabile, primo architetto di giardini, raffinato conoscitore della natura, leale confidente di nobili e reali d’Inghilterra nel secolo delle grandi scoperte: il Seicento. Il suo straordinario talento e la sua proverbiale discrezione avevano offuscato le sue umili origini tanto da farlo diventare il giardiniere del re e soprattutto l’affidabile e silenzioso depositario dei più reconditi segreti della corte di Carlo I (compresi quelli che riguardavano l’impareggiabile Duca di Buckingham, l’uomo più potente di tutto il Paese). Circondato dal lusso e dalla ricchezza, dall’amore della moglie e dei figli, dall’amicizia dei potenti, il giardiniere reale non poteva certo aspettarsi che la Storia lo avrebbe travolto insieme a chi lo aveva protetto.
Con il suo Giardiniere del Re, primo volume di un dittico travolgente, Philippa Gregory ridà corpo a uno degli uomini più affascinanti dei suoi romanzi: geniale e avventuroso, John Tradescant vive in equilibrio fra una natura che domina con passione e il lusso sfrenato e decadente di una corte dal destino segnato. La sua storia continua nel secondo volume, Il giardino del nuovo mondo.

DAL 28 GIUGNO

Titolo: Il segreto . la danza del destino
Autore: Autora Guerra
Genere:  Romanzo da soap opera
Pagine: 288
Prezzo:  € 16.90
ebbok disponibile 

Trama: Ogni abitante del villaggio di Puente Viejo porta nel proprio cuore una verità inconfessabile e contribuisce a quell’intreccio di trame e inganni che fa de Il Segreto una delle serie più appassionanti del momento. In questo nuovo romanzo, i tanti spettatori-lettori troveranno contenuti extra mai trasmessi in tv e rivelazioni inedite sulla storia dei loro personaggi preferiti. Nella stessa notte tempestosa vedono la luce due bambine, figlie dello stesso padre, Salvador Castro: Pepa (figlia di Águeda) e Soledad (figlia di Francisca). Quella notte, un bambino di nome Tristán veglia, gli occhi sbarrati. Da quando è nato, è sempre sembrato in attesa dell’arrivo di qualcosa o qualcuno d’importante. Non sa ancora che quel qualcuno è la bambina nata in quella notte, Pepa, e che il destino ha già iniziato a intrecciare in maniera indissolubile i fili delle loro esistenze, come in una danza struggente e appassionata.


Titolo: Incontrarti
Autore: Angélique Barbérat
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 456
Prezzo:  € 19.90
ebook disponibile 
Trama: Una maniglia che si rompe, una richiesta d’aiuto a un vicino. Basta davvero poco perché il destino faccia entrare in collisione due vite parallele. Lola è un’assistente di volo a un passo dalle nozze con il suo fidanzato; Bertrand è un fotografo che ama troppo la sua libertà per rinunciarvi. Dopo qualche ora d’amore, i due prendono la saggia decisione di fare come se nulla fosse successo. Imprigionati nelle vite che si sono scelti, Lola e Bertrand si rendono conto troppo tardi che il sentimento che li lega è così grande che non può essere ignorato. Ai due non resta altro da fare se non rassegnarsi e accettare le conseguenze delle loro scelte. O forse, ancora una volta ci penserà il destino a scombinare i loro piani.

martedì 24 maggio 2016

SCRITTO NEL DESTINO Terri Osburn Recensione

Se siete appassionate di romance d' oltreoceano e volete iniziare una serie " classic style" a colpo sicuro, questa lettura fresca di stampa  può sicuramente fare al caso vostro.


Amazon Crossing 
SCRITTO NEL DESTINO
( Anchor Island Vol. 1 )
TERRI OSBURN


Traduzione: Lorenza Braga 
Genere: romance contemporaneo
Pagine:318
Prezzo: € 9.99
ebook: € 3.99 ( gratis con Kindle Unlimited) 

La Trama 
A volte la soluzione migliore è quella che cercavi da sempre.
Beth Chandler ha passato tutta la vita tentando di compiacere gli altri. Ha studiato legge per far contenti i nonni. Ha acconsentito a sposare Lucas, il fidanzato maniaco del lavoro, per farlo felice. E, nonostante la fobia per le barche, è salita su un traghetto per conoscere i futuri suoceri e fare contenti anche loro.
Durante un attacco di panico in mare aperto, Beth incontra uno sconosciuto alto e attraente che placa le sue paure… e le fa battere il cuore allo stesso tempo. Ben presto Beth ha una nuova ragione per andare nel panico: il suo bellissimo salvatore dagli occhi azzurri altri non è che il fratello di Lucas, Joe. Ma lei non potrebbe mai lasciare il fidanzato… Anche se l’attenzione di Lucas è più concentrata sul diventare socio dello studio legale che sulla la loro relazione. E se Joe fosse tutto ciò che Beth non sapeva di aver sempre voluto?
Emozionante e coinvolgente, Scritto nel destino è la storia di una donna divisa tra le sue responsabilità nella grande metropoli e i piaceri che ha da offrire una piccola cittadina.


Opinione di Charlotte 
Scritto nel destino è una coccola terapeutica per chi si è deliziato con l' ormai " classica" McNaught contemporanea, per chi va in brodo di giuggiole con la Kristan Higgins della serie Blue Heron: per chi apprezza   quei romanzi puliti, confortanti e  un po' perbenisti,  che regalano sospiri di trepidazione e aspettativa,   ambientazioni bucoliche ad evadere dal caos e dagli impegni del quotidiano, comunità unite , " inquadrate", legate  a valori  tradizionali e delle quali idealmente a volte  piacerebbe  far parte  . Libri nei quali la fantasia si sbizzarrisce declinando gli evocativi cliché in modo pittoresco e prevedibile, spaziando dal cane bavoso e ruffiano, alla gita galeotta al faro, alla sbornia al pub, alla simpatica e saggia "fata madrina", alla  ex fiamma vendicativa e superficiale;  indugiando su sguardi penetranti e  jeans sdruciti di uomini che si prestano ad esprimere la loro virilità all' ennesima potenza,  ma che si adattano alla perfezione anche alle situazioni da " mamma casetta".
La sinossi di Oltre il destino potrebbe far pensare a un triangolo torbido: in realtà di equivoco c'è ben poco, a favore di uno svolgimento sereno, lineare, e di un legame scritto nel fato dei protagonisti, permeato di onestà, di  sentimenti solidi, di ferma  volontà di non ferire il prossimo . La storia romantica poi è intrecciata indissolubilmente e con abilità a un pericolo incombente sulla piccola comunità di Anchor Island, e al tentativo di preservare la selvaggia genuinità, l' identità culturale e sociale di uomini e luoghi sentiti nell' intimo dall' autrice. I personaggi sono ben  caratterizzati e " tipizzati" : si parte dal fidanzato Lucas,  un lui con smisurate ambizioni e  parecchie priorità  da rivedere; si prosegue con  la protagonista Elizabeth, che si contraddistingue per avere sempre plasmato le sue scelte  sui gusti degli altri, senza aver mai capito veramente cosa contasse per lei ; si giunge poi al terzo incomodo, l' ombroso Joe, che costituisce l' elemento destabilizzante, l'   innesco  della miccia  che porta Beth a desiderare di realizzarsi,  oltre a causarle un' attrazione a pelle come mai le è successo nella vita . La scoperta del proprio istinto, l' assecondare una buona volta le proprie preferenze,  provocano nella donna un ribaltamento di prospettive,  e di riflesso in Joe un insieme di  sensazioni  inattese e contrastanti,  ora dolorose ora gradevoli: ma il colpo di fulmine reciproco  è destinato a incontrare  numerosi ostacoli lungo il percorso, portando i due quasi-cognati a rosolare a fuoco lento e inestinguibile.
Completano il quadro molti  comprimari dai tratti decisi,  che spesso rubano la scena ai protagonisti, e che  sicuramente avranno parecchio da dire  nei prossimi episodi in virtù della loro  spiccata personalità. 
Privo di cattiveria vera, ingenuo, simpatico , dolce, Oltre il destino è "un rosa che ti aspetti":  una favola romantica tutta da gustare, consigliatissima a chi  sa e vuole apprezzare letture di questo tipo, a chi sente il bisogno di "tarare " l' umore in positivo dopo letture drammatiche o a rimedio di giornate difficili. Scritto in modo fluido e avvicente,  più che portare il lettore sulle montagne russe, questo libro  lo accompagna per mano lungo dolci e amene colline. Fino all' happy end d' obbligo, pirotecnico e appagante,   e al  toto-coppie post lettura:  a  indovinare quali saranno e come interagiranno  i protagonisti delle prossime schermaglie amorose  che sono state sviluppate da Terri Osburn ad Anchor Island,  e che grazie ad Amazon Crossing personalmente auspico  di leggere presto.


La serie Anchor Island
Scritto nel destino Amazon Crossing (Anchor Island, #1)Aprile 2016
Up to the Challenge (Anchor Island, #2) Lucas e Sid 
Home to Stay (Anchor Island, #3)  Will e Randy 
More to Give (Anchor Island, #4) Callie e Sam 

L' Autrice 

Anche se è nata nella Valle dell' Ohio, Terri Osborn ha trovato la sua vera casa tra le  copertine dei suoi libri preferiti. Classici come Il Mago di Oz e PiccoleDonne hanno accompagnato la sua infanzia, e i romance lo hanno fatto  durante la sua adolescenza. Nel 2007 ha deciso di prendere carta e penna e di scrivere per conto suo. Esattamente  cinque anni dopo, nel 2012, è stata nominata tra i finalisti  del    Romance Writers of America® Golden Heart® Award.  Per saperne di più sull'  autrice della serie romance contemporanea  Anchor Island  e sul suo lavoro, si può visitare il  sito www.terriosburn.com. 
 

lunedì 23 maggio 2016

DOPO DI TE Jojo Moyes Recensione



Prima….

Sapere che hai ancora delle possibilità è un lusso. Sapere che potrei avertele date io è stato motivo di sollievo per me.
Così stanno le cose. Sei scolpita nel mio cuore, Clark, fin dal primo giorno in cui sei arrivata con i tuoi abiti ridicoli, le tue terribili battute e la tua totale incapacità di nascondere ogni minima sensazione. Tu hai cambiato la mia vita molto più di quanto questo denaro potrà mai cambiare la tua.
 Non pensare a me troppo spesso. Non voglio pensarti in un mare di lacrime. Vivi bene.
Semplicemente, vivi.
Con amore,
Will.



MONDADORI


DOPO DI TE


JOJO MOYES


Traduzione a cura di Maria Carla Dallavalle
Casa editrice: Mondadori
Collana: Omnibus
Genere: Narrativa
Pagine: 382
Prezzo: 18.00€



Trama

Quando finisce una storia, ne inizia un'altra. Come si fa ad andare avanti dopo aver perso chi si ama? Come si può ricostruire la propria vita, voltare pagina? Per Louisa Clark, detta Lou, come per tutti, ricominciare è molto difficile. Dopo la morte di Will Traynor, di cui si è perdutamente innamorata, si sente persa, svuotata. È passato un anno e mezzo ormai, e Lou non è più quella di prima. I sei mesi intensi trascorsi con Will l'hanno completamente trasformata, ma ora è come se fosse tornata al punto di partenza e lei sente di dover dare una nuova svolta alla sua vita. A ventinove anni si ritrova quasi per caso a lavorare nello squallido bar di un aeroporto di Londra in cui guarda sconsolata il viavai della gente. Vive in un appartamento anonimo dove non le piace stare e recupera il rapporto con la sua famiglia senza avere delle reali prospettive. Soprattutto si domanda ogni giorno se mai riuscirà a superare il dolore che la soffoca. Ma tutto sta per cambiare.

Quando una sera una persona sconosciuta si presenta sulla soglia di casa, Lou deve prendere in fretta una decisione. Se chiude la porta, la sua vita continuerà così com'è: semplice, ordinaria, rassegnata. Se la apre, rischierà tutto. Ma lei ha promesso a se stessa e a Will di vivere, e se vuole mantenere la promessa deve lasciar entrare ciò che è nuovo. 
Questo romanzo appassionante e mai scontato è l'attesissimo seguito del bestseller internazionale Io prima di te. Jojo Moyes ha deciso di scriverlo dopo che per tre anni è stata letteralmente sommersa dalle lettere e dalle e-mail di lettori che le chiedevano che fine avesse fatto l'indimenticabile protagonista Lou.



Opinione di Sybil



Il mio libro non è uscito indenne dalla lettura di questa ultima lettera. Porta ancora i segni delle lacrime che immancabilmente ha fatto sgorgare dai miei occhi, e ancora oggi, nei momenti in cui mi lascio trasportare tra le sue pagine, il mio stomaco viene stretto in una morsa potente e implacabile. Io prima di te è stato un romanzo che mi ha segnata, ha creato un’incrinatura dolorosa e pulsante dentro la mia anima e chi meglio di voi può capire queste parole? Solo chi ama la lettura e comprende nel profondo la vitalità di ogni singola parola, può capire cosa significa soffrire tra le pagine di un libro. A volte mi capita di parlare con persone che non condividono con me questa passione e mi sento un’aliena perché mi ritrovo a descrivere con ardore ogni più piccola sfumatura delle mie emozioni, dei personaggi immaginari messi al mondo dagli autori e che affollano la mia mente costantemente (non vi capita mai di parlarne come se fossero persone in carne ed ossa?) e quello che ottengo cos’è? Uno sguardo  scettico e superficiale. Ma voi capite di cosa parlo, vero? Sentite le medesime cose che provo io perché custodiamo dentro al nostro cuore lo stesso identico amore per un qualcosa che è sì frutto dell’immaginazione di un autore, ma è anche la chiave che ci permette di volare, di sognare. 
Io prima di te è stato uno dei romanzi che mi ha fatto soffrire di più, con tanto di arrabbiatura e delusione al seguito. Egoisticamente ho sperato fino all’ultima pagina prima dell’epilogo in un lieto fine, consapevole che sarebbe stato tempestato dall’amarezza ma comunque vitale come una seconda opportunità. L’ho desiderato con intensità, contro ogni aspettativa. Non è arrivato però, lo sappiamo tutti bene. Per un momento mi sono illusa di poter chiedere all’autrice di riscrivere il finale e placare così il dolore che da quel momento ha tracciato una linea indelebile nel mio cuore di lettrice. Ma non può esserci sempre un lieto fine, alcune storie finiscono e basta, senza tanti fiorellini azzurri e nuove prospettive, ce lo insegna anche la vita. Così ho raccolto i cocci e ho provato a giustificare Will per essersene andato, per non aver scelto di provarci ancora, per non essersi dato una nuova opportunità accanto a Lou. Mi sono arrabbiata molto con lui ( vedete parlo ancora come se non fosse un personaggio inventato…pazzesco) e ho sofferto con Louisa in quella camera della clinica nel momento in cui cercava di imprimere dentro di se ogni più piccolo dettaglio di quel viso tanto amato. Non è necessario stare insieme quarant’anni per amare senza freno. Possono bastare pochi mesi e sei sono stati quelli che la vita ha concesso a Lou e Will. Ora è il momento di ripartire e di vedere il dopo, quel terribile, disastroso, doloroso e anestetizzato dopo. 
Sinceramente apprendere la notizia che ci sarebbe stato un “dopo Will” mi ha lasciata un po’ dubbiosa. Per quanto mi riguarda, la sua storia era terminata lasciando un vuoto incolmabile, ma avevo trascurato un dettaglio, ovvero il suo bisogno di far comprendere alle persone da lui amate che la vita è meravigliosa e che c’è sempre un dopo bisognoso di essere vissuto. Se lui ha scelto di non farlo è un altro discorso, quel che conta è che gli altri trovino il modo di rialzarsi e andare avanti. Così JoJo Moyes riprende in mano la penna e si mette a scrivere la nuova storia di Louisa, permettendo a noi lettori di dare voce ai nostri dubbi e con essi, di liberare il nostro cuore dalla gabbia di dolore che la scelta di Will ha generato. In Dopo di te Louisa si trova in un limbo. Da un lato c’è la donna che era un tempo, dall’altro quella che è diventata dopo l’incontro con Will. In mezzo c’è lei, distrutta, spezzata, divorata dal rimorso di non essere riuscita a far cambiare idea all’amore della sua vita. Non riesce a muoversi da questo vicolo cieco, non si accorge nemmeno che ha smesso lentamente di respirare, permettendo al dolore di diventare l’unica cosa in grado di definirla nel profondo. Cerca in ogni modo possibile di mantenere la promessa fatta a Will, ma non ci riesce, lui è ovunque, nella mente, nel cuore, nel cielo che si intravede dalle finestre. È nei ricordi di un tempo, è nel presente, ma non nel futuro. Sarà la visita di una persona inaspettata a cambiare le regole del gioco. Un attimo e il baricentro viene spezzato, Louisa vacilla nel buio, rischia di cadere e nel modo più bizzarro e originale possibile, cerca di rimanere aggrappata alla realtà, lottando per non collassare nel vuoto, inseguendo i ricordi del passato e lottando per il futuro. Tanti saranno i momenti di intimità con Will, attimi nei quali Louisa gli parlerà come se fosse ancora lì nella stanza, accanto a lei, sospesa in bilico tra quel che è stato e quel che potrebbe essere se….

Per quanto  mi riguarda posso dirvi che JoJo Moyes ha dissipato ogni mio dubbio, scrivendo un nuovo romanzo che non ha per niente l’aria di essere stato creato per allungare di trecento pagine una storia indimenticabile. Le sue parole, il suo stile, la sua innata capacità di far vivere i personaggi in un mondo tutt’altro che irreale, rendono questo libro qualcosa di speciale, ma non perché ci parla ancora una volta di due dei nostri personaggi preferiti, ma perché ci permette di affrontare sotto una luce diversa i sentimenti rimasti brutalmente in sospeso in Io prima di te. Paragonarli è inevitabile e secondo me questo secondo romanzo non riesce a raggiungere i livelli emotivi del primo, ma glielo possiamo concedere dato che il destino di un libro che viene dopo una storia come quella di Will e Lou è senza dubbio sempre segnato. Non voglio aggiungere altro perchè odio fare spoiler e in libri così ogni parola in più è di troppo, quel che è certo però è che ogni pagina del nuovo romanzo è piena di aspettative e novità, di colpi di scena e di saldi agganci con il passato, tutti dettagli che contribuiscono a rendere la scena unica ed emozionante. In più, l’aver visto il trailer del film che presto uscirà nelle sale, mi ha permesso di dare un volto ancor più reale ai personaggi, accorciando la strada che separa realtà e finzione.

Quando una storia ti entra dentro, non esistono parole giuste per tirarla fuori, queste sono solo una piccola parte, le altre rimangono sedimentate in un posto sicuro vicino al cuore, lontane dalla realtà, ed è proprio questo che rende romanzi come Io prima di te  e Dopo di te indimenticabili.

“Qual’è stata la parte più difficile” chiese.
“Scusi?”
“Nel lavoro con Willliam Traynor. Mi sembra di capire che è stata una sfida piuttosto impegnativa.”
Esitai. Nella stanza d’un tratto calò il silenzio.
“Lasciarlo andare” dissi.
E, inaspettatamente, mi trovai a dover ricacciare indietro le lacrime.



L'autrice




JOJO MOYES è nata e cresciuta a Londra. Scrittrice e giornalista, ha lavorato all'"Independent" per dieci anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente è una delle più affermate scrittrici in Inghilterra. I suoi romanzi sono sempre in testa alle classifiche e riscuotono un grande successo di critica e di pubblico. Il suo romanzo Io prima di te (Mondadori, 2013) è stato il libro più votato nella storia del "Richard and Judy Book Club". 
L'autrice vive nell'Essex con il marito e tre figli.


Altri libri dell'autrice:
-     Io prima di te (recensione QUI)
-     Luna di miele a Parigi (prequel di "La ragazza che hai lasciato")
-     La ragazza che hai lasciato (recensione QUI)
-     L'ultima lettera d'amore (recensione QUI)
-     Innamorarsi in un giorno di pioggia (recensione QUI)
-     Silver bay (recensione QUI)
-     Un weekend da sogno (recensione QUI)


E ora, un trailer che non mi stanco mai di guardare….