giovedì 31 luglio 2014

NUOVA LINEA DIGITALE eLit DA HARLEQUIN MONDADORI!!!



E' appena nata eLit, la nuova linea only digital dedicata a tutte le donne che amano gli ebook!!!
I generi sono i più svariati: chick.lit, paranormal, thriller, storici e contemporanei, casti o erotici, bestseller e inediti

DA OGGI L' ULTIMO GIORNO DI OGNI MESE IN eLit  TROVERETE SEMPRE QUALCOSA DA AMARE!

Andiamo ad esaminarli un po' più da vicino  e ad estrapolare qualche titolo.....

CHICK-LIT

Divertenti, brillanti, fashion,romantici, pungenti: i romanzi Chick- Lit firmati eLit sono dedicati a ragazze di tutte le età, che apprezzano le storie d’amore metropolitane, irriverenti e glamour. 
Perché aspettare il Principe Azzurro, quando posso scegliermelo? 

Prezzo: da € 1,99  a € 5,99  a seconda del formato 



ROMANCE
Amore, sogni, amicizia.. Le più grandi emozioni, raccontate dalle più amate autrici internazionali
prezzo € 4,99 








 SUSPENSE 
Per le amanti di mistero e  colpi di scena, romanzi che hanno tenuto comn il fiato sospeso il pubblivo di tutto il mondo, dove nulla è come sembra...
Prezzo: € 6,49




AUTHOR COLLECTION 

MAYA BANKS - I  COLORI DELLA PASSIONE
Travolgenti passioni in un collezione hot unica, firmata da una delle autrici più amate del mondo
Prezzo:  € 3,49




DIANA PALMER - BACI AL TRAMONTO  
Grandi storie d' amore firmate dalla regina del romance, in questa collection dedicata alle inguaribili romantiche 
Prezzo: € 3,49




Per visualizzare tutti i titoli,  le trame, i dettagli tecnici nonché procedere con  gli acquisti potete andare su tutti gli store online, ma è molto  più completo ed esaustivo  lo store hm
che fornisce  una visione d' insieme  approfondita del progetto   e  che permette la ricerca  dei titoli  per genere, autore, tempo di lettura, data di pubblicazione... così siamo sicuri di non perderci nulla!!!



mercoledì 30 luglio 2014

IL PRIMO ULTIMO BACIO Ali Harris Recensione


Vi è mai capitato di leggere un libro e di fermarvi ad un passo dalla fine senza avere il coraggio di proseguire? A me, sinceramente, non era mai successo,fino ad oggi... Infatti, la scorsa notte, arrivata a poco più di quaranta pagine dall'epilogo del romanzo,ho dovuto chiudere tutto, mettere l'Ebook sul comodino e spegnere la luce. Non potevo continuare, non volevo scorrere quelle ultime pagine. Non ce la facevo. E questo non perché il libro non mi piacesse, anzi, tutt'altro...
Avevo solo paura. Paura di cosa sarebbe successo. Paura di come mi sarei sentita dopo.
All'improvviso mi è mancato semplicemente il coraggio.


IL PRIMO ULTIMO BACIO
Ali Harris


 Traduzione di Claudia Lionetti
Collana:Editrice nord
Genere: Narrativa
Pagine:492
Prezzo:16.60€
Ebook:9.99€




Trama

Quando arriva il momento in cui si capisce di essere innamorati? Per alcuni, mai. Per altri, troppo tardi, lattimo successivo alla fine di una storia. Per i più fortunati, invece, è come una rivelazione improvvisa, provocata da uno sguardo, da un gesto premuroso, da una frase sussurrata allorecchio. Per Molly, la rivelazione è arrivata grazie a un bacio: quello che, tanto tempo fa, Ryan Cooper le ha dato in mezzo a una pista da ballo. È stato quel bacio incerto a farle intuire che, dietro la corazza da spaccone arrogante, si celava un ragazzo vulnerabile e generoso. Eppure Molly ha dovuto attendere il «vero bacio» – quello che lui le ha dato mentre erano in vacanza a Ibiza – per convincersi di aver trovato la sua anima gemella. Fino ad allora, aveva temuto che, prima o poi, le loro differenze li avrebbero divisi: lei voleva vivere a Londra, Ryan fuori città; a lei piaceva trascorrere i weekend tra musei e mostre darte, a lui in compagnia degli amici allo stadio e al pub. Nonostante le incomprensioni, però, nei loro cuori aveva ormai messo radici un amore profondo, sincero, assoluto. Un amore suggellato dal «bacio del finché morte non vi separi»...
Adesso, cinque anni dopo il matrimonio, Molly sta cercando un modo per andare avanti senza Ryan. Ma non è possibile se nella sua mente si affollano i ricordi di tutti i baci che si sono scambiati e, soprattutto, dei tanti che si sono negati. E, mentre chiude gli scatoloni per il trasloco, Molly continua a chiedersi cosa avrebbe fatto di diverso se avesse saputo che quel bacio rubato sulla spiaggia di Ibiza sarebbe stato il primo degli ultimi baci e linizio di un lungo, meraviglioso addio; se già allora si fosse resa conto che sarebbe arrivato il giorno in cui, di baci, a lei Ryan non ne avrebbe dati più....



Opinione di Sybil


È davvero straordinario quando un romanzo riesce a vorticare dentro di te senza tregua. Non capita sempre, anzi a volte il meccanismo che innesca l'unione dei nostri sentimenti con la storia è talmente duro e arrugginito che è molto complicato farlo scorrere. In questo caso, le parole stesse della storia fungono da lubrificante per gli ingranaggi, riuscendo a portare chi legge subito in primo piano, di fronte alla storia, come se fosse lì a guardare da dietro un vetro i protagonisti che percorrono la loro strada, i loro giorni, li vede  litigare, poi amarsi e poi perdersi. Sente il profumo del tè che sorseggiano e il rumore del traffico che li circonda.

Molly e Ryan sono una coppia come tante, si sono conosciuti quando ancora erano adolescenti e tra un problema e l'altro si sono perdutamente innamorati. Due persone apparentemente diverse: lui, splendido ragazzo dell'Essex, promessa nascente del calcio locale, pieno di sogni ed estremamente pieno di se, dolce e gentile a non finire, lei, introversa ragazza di provincia, insicura persino dell'aria che respira.. Si nasconde dietro la sua macchina fotografica perchè è solo così che riesce ad osservare il mondo con la giusta obiettività..Nel cassetto, il sogno di diventare fotografa e davanti a se un incerto cammino volto a ritrovare se stessa..lontano dal paese in cui è nata e vissuta.
Quando i due giovani si incontrano, tutti i loro equilibri vengono sconvolti, tutto ciò che credevano viene nuovamente riscritto.. Perché è questo che succede quando arriva l'amore.. Ci travolge, ci lascia senza fiato.. E anche due persone completamente diverse possono ritrovarsi unite sotto un unico cielo..
Inizia così la loro storia, che li porterà a ritrovarsi, durante una vacanza, ad Ibiza e riscoprirsi innamorati ancora più profondamente di qualche tempo prima, quando erano poco più che adolescenti.. Benché molto giovani, decidono di iniziare subito il loro percorso, andando a vivere insieme prima nel loro paese natale, poi nella splendida Londra, luogo in cui Molly ripone tutte le sue speranze per il futuro e per la sua carriera....
Una storia come tante altre, costellata di imperfezione e di rimorsi, di sbagli e discussioni... con la quotidiana routine che viene, immancabilmente, a minare questo splendido rapporto rendendolo fragile come il cristallo. Ryan da sempre aspira ad una vita tranquilla, nella provincia, a fare l'insegnante di ginnastica. Ama tornare a casa dalla sua famiglia, passare tempo con gli amici. Non ha mai ambito a chissà quale ritmo logorante di esistenza. Vuole circondarsi solo di ciò che gli è più caro. Molly, dal canto suo, sogna ben altro. Una vita in città, un lavoro da fotografa, una casa tutta loro da riempire di ricordi e felicità.

Se dovessi raccontarvi la trama di questo libro, sarei molto breve e concisa, poichè in fondo questa altro non è che la storia d'amore di due semplici ragazzi, che hanno saputo fare delle loro divergenze qualcosa che invece li ha uniti... che hanno saputo tirare avanti, tra i tanti problemi della vita quotidiana,e trovare in loro stessi quell'appiglio, quel punto di forza che a volte sembra mancare nei periodi più duri.
È una vita simile a tante altre, imperfetta, ma piena di una grande consapevolezza: l'amore.
Entrano così in scena i baci, tutti quei baci che si sono scambiati e tutti quelli che invece si sono persi per strada, tutti i baci appassionati e quelli negati. Sono loro i protagonisti indiscussi di questa storia, che scandiscono inesorabilmente il tempo che li unisce, facendo dell'amore di Molly e Ryan, un collage di fotografie che li ritrae in tutti momenti più felici della loro esistenza.
Quando si ama così tanto, ci si sente immortali, eterni. Tendiamo a vivere la vita sapendo che il tempo a nostra disposizione sia illimitato e quindi inseguiamo degli obbiettivi talmente irraggiungibili che inevitabilmente ci allontanano da ciò che conta davvero. Crediamo di avere sempre un domani per poter fare tutto ciò che non siamo riusciti a fare oggi, lasciando sempre per ultimo il tempo da trascorrere con chi amiamo davvero. Finiamo sempre per perdere di vista che a volte la semplicità nella vita è ciò che più ci avvicina alla perfezione... Che la normalità non deve sempre essere vista come nociva per l'amore, in quanto spesso è proprio questa che ci dà la certezza di avere sempre un porto sicuro su cui approdare...
Dobbiamo vivere ogni giorno, ogni bacio, come se poi potrebbero non essercene altri, perchè purtroppo la vita spesso è imprevedibile, ci illude di essere noi i padroni del tempo e poi viene a chiedere il conto, senza lasciarci la possibilità di pagarlo a rate... si prende ciò che è suo senza pietà.
Ed è così che Molly e Ryan, si ritrovano semplicemente a vivere, a lottare con il presente, a combattere per un futuro, sulla scia dei ricordi che hanno costellato il loro amore, ricordando ogni singolo bacio che li ha uniti e tenendo ben a mente che ogni bacio che si sono scambiati, ogni primo bacio che si sono dati,può d'improvviso diventare anche l'ultimo.


 Perché mai nessuno mi ha avvisato che ogni bacio è un passo in più verso laddio? Solo ora che li tratto come fossero quanto di più prezioso esista al mondo mi rendo conto che ognuno è un granello di sabbia che mi scivola inesorabilmente tra le dita e che, per quanto mi sforzi, proprio non riesco a trattenere. Come fermare la clessidra?”

Un romanzo dolce, toccante che riesce a far vibrare ogni singola corda del nostro corpo.. che con la sua estrema semplicità riesce a coglierci di sorpresa, lasciandoci ammutoliti davanti allo spettacolo dell'amore, impregnato della sua imperfezione, ma proprio per questo terribilmente bello.
È un inno alla vita e a non perdere mai di vista il tempo che scorre inesorabile. Ci ricorda che non siamo eterni e per questo dobbiamo impegnarci a non dare mai niente per scontato.
Dobbiamo imparare ad osservare di più le semplici cose che ci circondano,  dare valore ad ogni sguardo e ad ogni respiro. E quando usciamo per andare al lavoro, ricordiamoci di dare un abbraccio alle persone che amiamo, baciamole, facciamole ridere anche se in quel momento ci sembrerà inutile farlo perchè tanto si può rimandare anche a dopo. Dobbiamo prendere in mano il tempo e renderci semplicemente conto che non sempre è possibile rimandare a dopo, che ogni bacio che neghiamo al nostro amore per pigrizia, per orgoglio, per rabbia o per paura sarà un bacio in meno che colorerà la nostra vita.

“Immaginate di poter contare tutti i baci sprecati, gettati via. Come quando avete porto la guancia al posto delle labbra, vi siete girati dallaltra parte nel letto dopo un litigio, siete scappati via senza nemmeno un addio. Come se non bastasse, quando non si sta più insieme sono proprio questi i baci che non si dimenticano mai. Ma tutti questi baci mancati dove se ne vanno? Io me li immagino come tante croci nella sabbia, un camposanto di baci disseminato di tesori sepolti. Alcuni rubati, altri perduti o lasciati sfuggire, taluni gettati via alla leggera o con indifferenza, tutti in attesa di essere trovati.”
                   

Credo che i libri siano macchine potenti di passioni e sentimenti e che a volte,proprio per questo,  nella copertina dovrebbero scrivere "Attenzione:maneggiare con cura".
"Il primo ultimo bacio" è uno di quei libri al quale applicherei questa nota, perchè dietro alla sua semplicità nasconde la potenza di una bomba pronta ad esplodere.
Ma è proprio questo il suo lato più bello.




L'autrice







 ALI HARRIS è nata e cresciuta nel Norfolk. A diciotto anni si è trasferita a Londra per frequentare luniversità e per inseguire il suo sogno di diventare scrittrice. Ha lavorato per anni come giornalista free lance per diverse riviste, tra cui «Elle», «Stylist», «Red» e «Cosmopolitan». Tuttavia la sua vera passione è sempre stata la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Attualmente vive a Cambridge con il marito e i due figli. «Il primo ultimo bacio» è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.  

                                                 Il suo sito internet è http://www.aliharris.co.uk/




CAMBIO GOMME S.M.May Recensione

Quando ho scoperto l'uscita di questo romanzo non ho esitato un istante e l'ho comprato su Amazon, l'ho letto in due sere, e come nei suoi precedenti racconti, S.M.May si è rivelata una bella garanzia. Già dopo le prime due pagine ho pensato che se avessi il dono della scrittura, vorrei avere il suo stile e la sua ironia. Sa creare storie capaci di rapirti con l'ilarità ma allo stesso tempo con intensità e carezzevole romanticismo. Soprattutto quando affronta storie Gay romance, il suo stile è inconfondibile. Ti sfiora con le emozioni, e ti solletica con il sarcasmo e, in questo nuovo pregevole lavoro, ha creato un personaggio "di troppo" davvero indispensabile, la guardona  e invadente Lara Haralds, senza la quale non sarebbe stata la stessa storia... un cupido in gonnella irresistibilmente brillante. Sapere che siamo al primo romance di una serie, non può che rendermi euforica.


CAMBIO GOMME
S.M.May

Una storia eroticamente ironica, 
dedicata a tutti quelli che si amano, nonostante tutto. 

Cover designer: Liliana Marchesi
Editore: Self-publisher
Genere: Gay romance
Pagine: 117
Prezzo: 1.99
Cartaceo: (prossimamente)


Trama

Edmonton, Canada. Un meccanico tutto muscoli e dal gran sorriso, un giovane manager fascinoso ma diffidente, una scrittrice di romanzi rosa in crisi d’ispirazione: l’officina di Nathan Cleni è davvero un luogo ricco di sorprese, dove si entra per un cambio gomme e si esce con una revisione al cuore. 
Ma non fatevi ingannare dalle apparenze e dall’inserimento temporaneo di una donna tra due maschi. 
Questo strano triangolo sarà in realtà l’occasione che permetterà a Nathan e Kean di capire qualcosa di più di se stessi, dei sogni che inseguono da tempo e del loro voler essere una coppia. Nonostante tutto. 


Opinione

Mettici che quando si nomina S.M.May, io possa peccare di poca obiettività, mettici che mi piace il gay romance, ma permettimi di ammirare il pregevole lavoro di questa bravissima e talentuosa autrice che ha finalmente intrapreso la strada del self,  dando inizio a una serie davvero irresistibile, nonostante il genere ancora ingiustamente snobbato dalle più. Peccato perchè come ho già ribadito in altre recensioni, il romance M/M è spesso migliore di quello canonico tra uomo e donna.  Una delle chicche che apprezzo maggiormente di S.M.May, è la presenza di una figura femminile nel panorama prettamente maschile delle sue storie. In questo caso, a differenza di Nuvole, la donna in questione è un personaggio davvero insostituibile e indispensabile. Stiamo parlando di Lara Haralds, una mina vagante che incita alla risata anche senza aprire bocca, un personaggio unico nel suo genere, capace di tenere in piedi situazioni dalle più esilaranti alle più imbarazzanti, impossibile non innamorarsene... a volte ruba la scena agli stessi protagonisti. Adoro il suo modo di fare, tra l'ingenuo e il maldestro, quella sensualità innata che lei non sa di possedere. Sarà proprio la sua rocambolesca natura a catapultarla letteralmente nella vita di Nathan e Kean, due uomini affascinanti che si completano magnificamente, se solo uno dei due cercasse di dare voce al suo cuore senza remore. Nathan è un uomo semplice e sanguigno, che ha messo in chiaro col mondo la sua scelta sessuale, è un gran lavoratore, un amico sul quale si può contare e un amante che ha bisogno a distanza di tempo, di certezze. Kean è tutto ciò che Nathan desidera, probabilmente anche perché caratterialmente molto diverso da lui, ricco, affermato ma molto, molto insicuro davanti all'idea di amare un uomo alla luce del sole, e soprattutto davanti al padre, che di lui ha un'idea precisa (o perlomeno Kean vuole convincersi di aver costruito un'impeccabile facciata). Ma quando Lara irromperà nelle loro vite, arriverà anche il momento di decidere la direzione da prendere, la scelta da fare, perché Nathan vuole di più, è stanco di raccogliere briciole. Un passo maldestro ma in buona fede di Lara, stravolgerà le vite dei due ragazzi e di chi gli sta intorno e, se inizialmente la povera "guardona" verrà bistrattata e allontanata senza molti convenevoli, in un secondo momento si rivelerà una imperfetta cupido in gonnella. Nathan e Kean sono caratterizzati davvero magistralmente, impossibile non rimanerne affascinati, sono diversi come il giorno e la notte, personalmente sono rimasta colpita dalla personalità di Kean, uomo in carriera che al mondo appare impeccabile nel suo completo che "non fa una piega", brillante nel suo lavoro e nei rapporti con il personale, ma teneramente insicuro in amore, sempre sul chi va là per quanto riguarda la sua sfera privata. Ecco perchè l'arrivo di Lara, non sarà uguale per tutti. Per Nathan sarà un incontro strano ma simpatico, per Kean sarà certamente destabilizzante... ma solo perché questa donna-tornado, ingenuamente lo costringerà a guardare finalmente dentro se stesso, avendo il coraggio di far conoscere al mondo la sua vera essenza. Anche la nostra protagonista avrà il suo spazio emotivo... ma questa è un'altra storia che vedrà certamente il suo seguito nel prossimo libro (che non vedo l'ora di leggere!!!).
Lo stile della May, è accattivante e impeccabile, la ragazza ha il fluido, quello che mi piacerebbe avere per poter scrivere, per me un gran punto di riferimento!


L'Autrice

S.M. May vive nel nord-est d’Italia, cercando di trovare il giusto equilibrio tra lavoro, famiglia, letture e scrittura. Alcune cose le riescono bene, altre meno. Però tutte sono fatte con passione.
Come il suo personaggio di Lara Haralds, è una devota fanatica del lieto fine, e in una sua maniera contorta, molto contorta, cerca sempre di dirigere anche gli altri verso quella direzione.
Potete seguirla sulla pagina Facebook (S.M. May - Books & Works) oppure scrivere a sm.may.books@gmail.com.

I suoi romanzi

Good References   

Intervista a Irene Vanni e Giveaway Vinci il racconto erotico Narciso o Crisantemo?

Cari lettori, oggi abbiamo il piacere di sapere qualcosa di più circa la storia del racconto erotico Narciso o Crisantemo? della bravissima Irene Vanni, amica del blog e già autrice del romanzo Come se fosse ieri, edito da Fabbri Editori. Abbiamo voluto fare qualche domanda a Irene, e lei non solo ha accettato volentieri, ma ha voluto mettere in palio una copia digitale del suo ultimo racconto uscito qualche giorno fa. Leggete ciò che ha raccontato sulla nascita dei suoi personaggi e rispondete alla nostra domanda. Irene sceglierà insieme a noi il vincitore/trice.


INTERVISTA A 
IRENE VANNI



Vi ricordo che il racconto erotico
Narciso o Crisantemo?
è edito da Delos Digital e disponibile 
solo in versione digitale









Andiamo a scoprire l'interessante nascita di questa originalissima storia e il pensiero di Irene sul genere erotico e sull' uomo romance.


1) Quando nascono Narciso e Crisantemo.


Un giorno mi trovavo in giro per i negozi della mia città con Barbara Baraldi, che era venuta a posare per la locandina della Notte Bianca del libro, e ci imbattemmo in un commesso che pareva la versione umanoide e sexy del Bianconiglio. Era parecchio tempo fa, perché ricordo che l’uscita di Scarlet 1 era imminente. Sono anche tornata più volte in quel negozio, ma il Bianconiglio era scomparso, così dissi a Barbara che prima o poi avrei scritto un racconto prendendolo come spunto per un personaggio. In seguito mi capitò di inciampare in un tizio che gli somigliava, però era all’opposto e, mentre mi trovavo alla Soffitta delle Fate, il negozio di magia della mia amica Marie, mi chiesi: “E se il commesso lavorasse in una bottega come questa? E se fossero due?” Così aggiunsi l’idea ad altre tre che mi erano balzate alla testa negli ultimi tempi e, contando quattro, pensai che sarebbe stato carino associarle ognuna a una diversa stagione, attraverso suggestioni visive, metaforiche, etc. In pratica, poi, questa storia (dedicata alla primavera), le altre due già uscite (“Tramonti sul lago”, inverno, e “Vicini e lontani”, estate) e quella sull’autunno, che arriverà a ottobre, nacquero nell’arco di un paio di settimane.


2) Nel tuo racconto,  c'è qualche riferimento alle stagioni della vita?

In questo in particolare il fatto che si trova a metà strada, sia come stagione sia come età della protagonista, fra quello relativo all’inverno (la protagonista è la più anziana delle quattro) e quello legato all’estate (che ha la protagonista più giovane). Ma i riferimenti sono perlopiù diretti (il risveglio dei sensi, i fiori, il ritrovarsi schiacciata come fra due pagine di un libro, etc.).
3) Il sesso e la psiche femminile, il tuo punto di vista.
Bella domanda, ci vorrebbero però o un saggio o un talk show. Limitandoci alla narrativa, penso che possa essere di aiuto per demistificare i tabù e liberare alcuni freni inibitori che molte donne presentano in relazione a questioni sociali o culturali. Però l’arma è a doppio taglio, perché spesso a scriverne troviamo autrici che invece di risolvere i problemi oscurano le idee, proprio perché loro stesse non le hanno molto chiare. Hai presente quando ti capita di leggere scene erotiche da cui si evince che chi le ha scritte conosce l’orgasmo solo attraverso le metafore altisonanti di cui ha letto a sua volta? O addirittura è un uomo nascosto dietro uno pseudonimo, convinto che sia necessario solo quello che vuole lui. Già buono, comunque, visto che esistono ancora parecchi ‘machi’ sicurissimi che le donne non abbiano un immaginario erotico (se sapessero quanto si rendono ridicoli con certe uscite…). Per non parlare dei personaggi inverosimili. C’è una bella differenza fra ideale e inverosimile. L’ideale è quello che ti crea alte aspettative, ma non è impossibile; l’inverosimile è quello caratterizzato con così tante ingenuità da suscitare riso involontario. Ecco, questo è deleterio. Dire le cose come stanno e chiamarle con il loro nome invece è più che positivo.


4) L'uomo idealizzato e l'uomo reale nel genere romance erotico.


Nel romance erotico di uomini comuni ce ne sono ben pochi, così come nel romance in generale, e questo è uno stereotipo che, per quanto possa funzionare, mi è sempre stato stretto, tanto che nel romanzo che ho pubblicato l’anno scorso con Fabbri/Rcs, mi sono divertita a stravolgere le caratteristiche standard dei personaggi romance maschili: uno era brutto, uno sempliciotto, uno insulso, etc. Però avevano lati positivi, quali la simpatia o la sicurezza, e questo li rendeva comunque attraenti per la loro ‘umanità.’ Per i racconti lunghi di Senza Sfumature ho fatto un compromesso con me stessa e ne ho inseriti “un po’ e un po’”: il ragazzo del lago e il palestrato estivo sono decisamente ideali, per quanto non impossibili, mentre il tipaccio che vedrete a ottobre potreste trovarlo in qualsiasi pub. Narciso e Crisantemo sono addirittura SURreali (il riso è quindi volontario). Sicuramente le lettrici, a livello statistico, preferiscono i personaggi ideali, per evadere, ma possono anche esserci delle sorprese, a volte: il fotografo sgorbio di “Come se fosse ieri” è stato incoronato personaggio più sexy di “Come se fosse ieri.” Dipende anche da come li presenti, come li fai parlare o li fa muovere. La ‘figaggine’ dipende da tante qualità che in fin dei conti non sono affatto ideali. Gli stessi Narciso e Crisantemo non sono certo divi hollywoodiani, però… però… l’attrazione sta sempre in un inspiegabile “però”.


5) Che ruolo figurato ha nel tuo racconto, il commercialista.

A ben vedere non ha nemmeno un ruolo vero e proprio. Non si vede mai. Si tratta più che altro di un tormentone, una figura ricorrente che, in un guazzabuglio di richiami surreali, si inserisce come l’elemento di disturbo razionale. Poi, ovviamente, si intuisce subito che il ruolo potrebbe essere un altro. Quello che non è chiaro fino alla fine è il perché: il vero nesso con il resto della storia (che ovviamente non posso rivelare qui) è in effetti il suo ruolo figurato.


6) I personaggi e chi li crea, un legame che va oltre la fantasia?

A volte sì, altre no. Ci sono dei personaggi a cui resti più affezionata, indipendentemente dalla loro rilevanza all’interno del testo. Altri rimangono lì dove li hai lasciati. Come gli esseri umani e la vita. Nel racconto che uscirà a ottobre, per esempio, ho fatto tornare alcuni personaggi delle storie precedenti, Narciso e Crisantemo inclusi, perché ho pensato che avrebbero potuto essere di aiuto alla nuova protagonista (sul ragazzo del lago del primo racconto, poi, che mi ero divertita a caratterizzare senza dire niente di lui, ho dato alcune informazioni in più). Le storie sono tutte e quattro autoconclusive, possono essere lette l’una indipendentemente dall’altra, ma un universo letterario può trovarsi anche all’interno di un piccolo paese, e la vita di chi va e di chi viene a volte si intreccia in maniera imprevista. Reale o surreale che possa apparire.



Ringrazio Irene, per la gentilezza, l'attenzione e l'amicizia dimostrata nei confronti del blog e dei suoi lettori, saluto l'amica comune Barbara Baraldi, legata direttamente e indirettamente a questo racconto, e ringrazio la DelosDigital per la copia digitale messa a disposizione del blog, per il giveaway.

Adesso però, per leggere l'immaginifico racconto erotico di Irene, dovrete rispondere alla sua domanda!!!!

A QUALE FIORE ASSOCERESTI IL TUO UOMO O LA TUA DONNA IDEALE? PERCHE'?

In palio il racconto Narciso o Crisantemo? di Irene Vanni. 
Avete tempo fino al 13 Agosto!!!!

Per partecipare basta rispondere alla domanda, lasciando un commento a questo post.

martedì 29 luglio 2014

RAGIONE E PENTIMENTO Sandra Faè goWare Casa Editrice Digitale Anteprima

Non lo so, continuo a pensare che le cose non capitino mai per caso, né tanto meno i libri. Quello che vi sto per segnalare, mi è arrivato poco fa, e lo comincerò stasera stesso. Adoro leggere romanzi italiani, che siano ironici, romantici e perché no realisticamente disincantati, e questa lettura arriva proprio al momento giusto. Ragione e pentimento è una commedia sentimentale, dove le tre voci narranti di Francesca, Stefano e Carolina, la figlia, offrono diversi punti di vista e traghettano il lettore verso una lettura coinvolgente sempre in bilico fra dramma e ironia. Insomma quel gusto dolce amaro che riesce sempre a conquistare la mia attenzione. Edito da goWare, casa editrice digitale che offre tanti titoli a altro ancora. Una startup costituita da autori, editor, redattori e sviluppatori che condividono la visione sul futuro delle nuove tecnologie e la passione per l’editoria. Raccogliere, selezionare e organizzare i contenuti allo scopo di renderli a portata di touch è la sfida quotidiana di goWare come casa editrice digitale.



DAL 26 LUGLIO SUGLI STORE ONLINE

RAGIONE E PENTIMENTO
Sandra Faè

Editore: goWare
Collana: Pesci rossi
Genere: narrativa
Pagine:  138
Prezzo: 8.50
Ebook: 4.99
http://www.goware-apps.com/ragione-e-pentimento-sandra-fae/









Trama

Un buon matrimonio funziona quando hai voglia di tornare a casa.

Si può sopravvivere a un tradimento? Francesca una risposta ce l’ha. Sa che è possibile passare indenni attraverso le canoniche balle di sapone del maschio in-amore-extraconiugale, digerire le frasi filosofico-riparatrici (tipo “con lei era solo sesso”) che schianterebbero pure l’ego di una top. Sa che andare avanti si può, e non solo per una figlia, ma perché, a volte, si è davvero fatti per camminare dallo stesso lato della vita ed essere ancora felici. Per lei e Stefano è stato così.
E quando i nodi sembrano sciogliersi, ci pensa la vita a regalare a tutti un altro funambolico giro di giostra: Stefano che perde il lavoro e ne trova uno mal pagato nella lontana Piacenzaland, Francesca che scopre di aspettare un bambino e molto altro… Perché una famiglia è un team di equilibristi alle prese con la vita.
Ragione e pentimento  è una commedia sentimentale, dove le tre voci narranti di Francesca, Stefano e Carolina, la figlia, offrono diversi punti di vista e traghettano il lettore verso una lettura coinvolgente sempre in bilico fra dramma e ironia.


L'Autrice




Sandra Faè è nata e vive a Milano, dove lavora per un’agenzia doganale, occupandosi di adempimenti fiscali. È sposata con Emanuele, che invece è nato a Istanbul e ha origini per tre quarti greche; non
hanno figli, ma due meravigliosi nipotini.
Lettrice forte, da sempre appassionata di scrittura, Sandra ha frequentato numerosi corsi di scrittura creativa, arrivando a pubblicare il primo romanzo Frollini a colazione (ma io volevo la brioche) (Ediz. ExCogita, 2010) e il successivo Cene tempestose (Ibuc, 2014). Approda in goWare con quello che considera il suo lavoro meglio riuscito, per il quale un particolare ringraziamento va a Chiara Beretta Mazzotta, insieme alla quale ha lavorato sulla prima stesura del manoscritto con grande soddisfazione reciproca.
Viaggi, cinema, teatro e hobby creativi riempiono il poco tempo libero che le rimane. Ha quarantacinque anni, ma preferisce non si sappia in giro.
Se volete conquistarla, potete offrirle una tartare di carne o di pesce, ma è meglio sapere che è una persona fedele, anche se forse potrebbe perdonare un tradimento.


IL SUO BLOG:  I LIBRI DI SANDRA


Presto sul blog, la recensione al romanzo di Sandra!!!

BLUE MONDAYS 7 Emily Dubberley Doppia recensione

Penultima puntata: les jeux sont faits, potrebbe pensare qualcuno. Ma se come noi avete seguito l’ intera  vicenda di Lucy  capitolo per capitolo, sarete sicuramente  consapevoli del fatto che Emily Dubberley non fa mai fare niente di scontato ai suoi personaggi. Infatti non siamo di certo al momento del Gran Finale che prelude all’ epilogo « bacetti e fiori d’ arancio » ; al termine  del sesto episodio avevamo lasciato ancora una volta Lucy  con una confusione pazzesca  in testa, una relazione in stadio embrionale e un futuro  incerto  in ambito lavorativo.   In questo settimo capitolo  si comincia ad intravedere un spiraglio, rappresentato dalla possibilità di scegliere.


BLUE MONDAYS 7

Emily Dubberley

Traduzione di Anna Ricci
Editore: Nord
Pagine: 33
Prezzo: 1.99



Opinione di Charlotte 


Siamo al rush finale.Nelle scorse settimane Lucy ha stravolto la sua vita: ora si trova a dover tirare le somme, a rimescolare le carte, a canalizzare le emozioni e le esperienze più disparate. La ragazza  finalmente si rende conto di come  nella sua esistenza abbia sempre cercato l’approvazione degli altri , accettando le loro richieste con il terrore di   essere respinta .E anche con Ben, pur non avendo mai finto e pur riconoscendogli la benefica e decisiva spinta emotiva  che l’ ha portata alla scoperta di se stessa ,  ha sempre avuto la pulsione di assecondare decisioni piuttosto che di scegliere consapevolmente . Per lei quindi è il momento  di smettere di inseguire i sogni degli altri e riappropriarsi della propria vita; scoprendo chi è  davvero Lucy e che cosa vuole;  confrontandosi con  le amiche che  grazie alla forza del  dialogo e alla determinazione stanno realizzando i loro sogni; affrontando Ben e i sentimenti che prova nei suoi confronticon autonomia di iniziativa e di scelta.

Ormai è chiaro che  in Blue Mondays  Ben sia una presenza secondaria, e che non ci si trova di fronte ad una “ scaletta di argomenti” preimpostata, ad un racconto edulcorato in base ai canoni della lettura al femminile. L’ unica intensa, incerta  protagonista del romanzo è Lucy:  una donna alla ricerca della passione per la vita, di  vere ambizioni, di felicità, di  esperienze sensoriali.. con, senza, o con un po’ di  Ben.   Con la consapevolezza  di come  tutti gli incontri, tutti i tentativi  -  anche quelli finiti male -  siano stati utili perché l’ hanno portata alla situazione in cui si trova ora, in cui tutte le possibilità sono aperte. E’ il momento di scegliere gli strumenti per  vivere appieno, di togliere la maschera indossata da sempre per piacere agli altri. Nonostante l’  epilogo della storia sia ormai imminente, non si capisce esattamente che cosa deciderà di fare Lucy:  ma sappiamo che questi sette capitoli non sono stati letti invano e che tutte le esperienze e i ragionamenti contorti di Lucy la porteranno alla scelta più giusta per lei.






Opinione di foschia

Ormai siamo alla penultima fermata, al penultimo Lunedì.  E' ormai chiaro da almeno due puntate che la vera protagonista di questo "erotico" a puntate sia la nostra Lunatica Lucy, con i suoi repentini cambi d'umore e di vedute, insomma una spiga al vento (se mi passate la similitudine), capace di ondeggiare ora in una direzione ora in un'altra, sempre alla ricerca di sensazioni forti e emozioni intense, convinta così di trovare il sentiero giusto. Certo, nella vita sbagliare aiuta a imparare e trovare la direzione confacente al nostro carattere e modo di pensare, ma Lucy è una donna enigma davvero tutta da capire e giustificare. Questo è il punto focale per il quale ho continuato a leggere questa serie, l'introspezione di questa strana donna, che immagno andare in giro alla Demostene, e invece di portare in mano la lanterna, porta in mano un grosso punto interrogativo, e in tasca il suo sex-toys, Doxy.
E il povero Ben? Sinceramente? Mi rincresce che la Dubberley lo faccia passare per il "fesso" di turno, avrei preferito un uomo romance con più attributi figurati (perché quelli anatomici li ha eccome!!!), con un carattere capace di spiazzare una donna e non di essere spiazzato continuamente. Certo, l'uno tiene molto in considerazione i consigli dell'altro ma poco il giudizio verso se stesso. E vabbé, encomiabile che dirigano la loro personale esistenza verso una figura idealizzata dall'altro, ma sarà poi una scelta duratura? Riusciranno a vestire i panni dopo l'attenta analisi fatta l'uno all'altra? Possibile che Lucy abbia bisogno delle paternali di Ben e viceversa per dare una bella assestata al timone? Alla fine dei giochi, se non altro quello che potrebbe consolare il lettore è lo street-sex tra Ben Lucy che almeno corrobora la curiosità, nell'attesa dell'ultima fermata dove, confido che la Dubberley dia un bello scossone a questa donna!!!


L'autrice





Non posso riportare qui tutto il suo curriculum, ma sappiate che ha una laurea in Psicologia e Inglese, ha trascorso il primo decennio di carriera nel settore Marketing, diventando responsabile marketing del gruppo Barfly. Dopo essere entrata nella breve lista della scuola di giornalismo del Cosmopolitan, e nell' associazione Fiction Writer  Award, Emily creato www.cliterati.co.uk : rivista erotica online per donne, dove tiene una pagina sui problemi femminili, notizie e altro ancora. Da allora, ha attirato oltre mezzo milione di visualizzazioni al mese e l'attenzione della stampa internazionale. Il successo del blog Cliterati l'ha portata a diventare una scrittrice ed editor. 
Ha fondato il  Lovers’ Guide magazine, lo Scarlet magazine e il  EK magazine ed è redattrice di The Fly magazine. Ha scritto per numerose pubblicazioni tra cui  Grazia, FHM, More, Elle, Men’s Health, The Guardian, The Star and Glamour, e ha scritto articoli per i sindacati.. Ha recentemente scritto la sceneggiatura dei Lovers’ Guide videos, ha editato the Lovers’ Guide magazine e ha contribuito a creare www.loversguide.com. Ha scritto la sceneggiatura di  Joan Rivers Position on Channel 5.
Ha scritto tantissimi libri e guide, tradotti in diverse lingue e venduti in diversi Paesi. 


LE NOSTRE DOPPIE RECENSIONI:





N.B.: Ricordo a chi fosse curiosa di leggerlo, 
il 4 AGOSTO Blue Mondays uscirà in formato romanzo!!!

lunedì 28 luglio 2014

SE TORNO, TI SPOSO Kristan Higgins Recensione


Oggi sono a parlarvi di una lettura assolutamente imperdibile in quanto  foriera  di buonumore e di relax. Gli ingredienti di questo "piatto estivo" prettamente vacanziero  sono: 
a)  Un’ atmosfera bucolica: siamo a Manningsport,  paese di circa settecento anime circondato da vigneti, ad economia vitivinicola . Un luogo  dove si conoscono tutti,  dove  il massimo del divertimento consiste in una  degustazione enologica, in una cena al pub o in un picnic in mezzo alla natura; dove i crimini vengono commessi dagli amatissimi animali anziché dagli uomini . 
b) Una famiglia numerosa, quella della protagonista  Faith: fratelli, sorelle, nonni, nipoti; tutti  chiassosi, litigiosi, frastornanti, uniti nel bene e nelle difficoltà.
c) Tre ragazzi prima,  tre adulti poi, provenienti da mondi e situazioni diverse: ricchi o poveri, membri di una famiglia protettiva o cresciuti troppo in fretta  combattendo le avversità.  Vissuti insieme, persi e poi ritrovatisi: magari un po’ cambiati , di fondo  sempre gli stessi di un tempo, pronti per essere rosolati  dal fuoco di una passione germogliata da ragazzini e mai sbocciata. 
Che le vite di ciascuno di loro  possano trovare una giusta dimensione? Con Kristan Higgins  sarà  senz' altro così! Ma il bello di questa lettura è che non c'è fretta di saperlo:  perchè la strada per arrivare all' happy end è davvero molto piacevole e costellata   di spunti comici, interludi di passione, dialoghi commoventi,  esilaranti colpi di scena. 


SE TORNO, TI SPOSO 
KRISTAN HIGGINS


Editore: Harlequin Mondadori
Genere: Romance contemporaneo 
Pagine: 376
Prezzo: 12,90 euro
ebook: 6,99 euro



La Trama

Un bel giorno di giugno, davanti a mezza città, in uno sfarzoso abito da principessa, con in mano un profumato bouquet di rose, Faith Elizabeth Holland fu piantata all'altare. Ma questo è successo un po' di tempo fa. Da allora, dopo quell'umiliazione cocente, se ne è andata ed è diventata "un po' cauta", con gli uomini, tanto da aver inventato un metodo sicuro per non farsi più fregare: l'interrogatorio. La cautela, però, non è mai abbastanza, a quanto pare. Clint aveva superato tutti i suoi test, sembrava affidabile, perfetto, tanto perfetto che non gli mancava nulla, nemmeno moglie e figli. Carogna! Così, quando una crisi familiare richiama Faith alla Blue Heron Winery, l'azienda vinicola di famiglia, lei coglie la palla al balzo per allontanarsi il più possibile da quell'ultima delusione. Lì incontra di nuovo Levi, migliore amico del suo ex, mancato testimone di nozze e responsabile del suo abbandono. Lo stesso che l'aveva baciata. Lo stesso che forse lei vorrebbe baciare ancora! 

La mia opinione
L’ incipit del romanzo ne riassume tutte le caratteristiche,  raccontando   un idillio amoroso apparentemente impeccabile facendo leva sul romanticismo trito e ritrito : il tono  è fin  troppo poetico, sconfina nel burlesco, i luoghi comuni esposti sono veramente eccessivi,  qualcosa chiaramente non quadra. Infatti la Higgins senza indugio  sgancia  la bomba: dopo tre pagine  il lettore si trova di fronte a una ragazza abbandonata all’altare  , un quasi- marito  dichiaratosi  omosessuale e un testimone dello sposo  affranto e colpevole, in parte responsabile di questo cambiamento di rotta "al fotofinish". I tre si separano bruscamente nella sofferenza,   per rincontrarsi in quel di Manningsport tre anni e mezzo dopo: Jeremy ( lo sposo mancato)  medico del paese idolatrato dai concittadini  , Faith ( la quasi moglie)  architetto di giardini reduce da disavventure stravaganti e demoralizzanti con gli uomini, Levi ( il testrimone" scomodo" )  congedato dall' Afghanistan e ora capo della polizia locale.
Tutti e tre sono dei " bravi ragazzi" hanno fatto tesoro delle loro esperienze, ne sono rimasti scottati  o disillusi: da questo punto  si riparte, ripercorrendo a capitoli alternati l' intrecciarsi delle vicende dei tre protagonisti  e dei loro amici e parenti fin dalla loro infanzia,  al fine di comprendere le dinamiche successive tra di loro  e di dare una motivazione ai comportamenti e all' evolversi degli eventi.
L' intento è quello di ridere- e molto -   insieme al lettore di fenomeni di costume,  di atteggiamenti;  ma  anche di affrontare tematiche semiserie o drammatiche, sensi di colpa, disillusioni ; di  raccontare in modo spassoso i turbamenti di una donna insicura alle prese con una storia d’ amore  alquanto  singolare, avendo al contempo  riguardo e compassione  per le sofferenze e le incertezze di ciascuno.  Di ironia ce n'è per tutti: crudariani, maliarde attempate, omossessuali, perbenisti, erotomani, studiosi dell Bibbia, e chi più ne ha più ne metta; tutto sempre e comunque all' insegna del politically correct . Ma più di ogni altro tema spiccano  una storia d' amore plateale, che finisce  con infinita dolcezza e struggimento;  e una nuova scintilla accesasi quasi inconsapevolmente,  rimasta  soffocata sotto le braci perchè messa in ombra dall' altro legame ostentato e  ora pronta per divampare in incendio .Due legami lunghi una vita imprescindibili dalle radici dei tre personaggi, dalle esperienze comuni, dall' amore per la  terra e per la famiglia:  destinati ad evolversi "come è giusto che sia".  
Nonostante spesso la Higgins  sia molto irriverente, si dimostra  molto tenera e rispettosa nei confronti di Jeremy e della sua omosessualità che lo ha portato a fare scelte dolorose. Faith viene coccolata dall' autrice con una cura particolare: non è la classica protagonista isterica in attesa di colui che può mostrarle il paradiso in camera da letto, ma una donna motivata, spontanea, affidabile che sa razionalizzare il dolore, che cerca di convivere con i suoi fallimenti e di fare tesoro delle esperienze;  giustamente turbata dalle camicie di flanella del bel Levi ma non assatanata  dopo il primo bacio. I due uomini sono le facce  contrapposte dell' amore: Jeremy  è dedizione e impegno " a parole", Levi è spontaneità. pragmatismo e azione. Le  scelte  dei tre personaggi  viste alla luce della storia delle loro vite appaiono naturali e " scritte nei loro destini": non saranno padri da accasare, amiche pazzoidi, sorelle invadenti a modificare il corso degli eventi. 
Una lettura estremamente coinvolgente,  dal divertimento assicurato: primo libro di una serie che vedrà protagonisti gli altri membri della famiglia di Faith e la sua migliore amica,  alle prese con l' Amore e il suo retrogusto dolceamaro.. destinato tra una battuta, una schermaglia e una lacrimuccia   a diventare un concentrato di glucosio!

La Serie Blue Heron

1- The Best Man Se torno ti sposo Harlequin Mondadori Luglio 2014
2- The Perfect Match
3- Waiting On You
4- In Your Dreams

L' Autrice 




Autrice americana ai vertici delle classifiche di Usa Today e del New York Times, ha venduto oltre 400 mila copie in tutto il mondo.
Il suo stile unico, romantico e divertende rende ogni suo romanzo una commedia brillante dal sapore cinematografico, godibile e scacciapensieri.
Proprio per questo è stata già defintia dal pubblico italiano l'alternativa ideale a Sophie Kinsella e le recensioni dei suoi romanzi spopolano nella rete.


Il suo sito personale: http://www.kristanhiggins.com/

QUANDO L'AMORE CHIAMA Mila Orlando Recensione

Venerdì sera...
Avrei voglia di leggere qualcosa di leggero, frizzante, allegro e...
chiaramente neanche a dirlo ROMANTICO!!!
Vediamo. Accendo il Kindle, vado nel reparto YOUFEEL...
e scelgo due MOOD: Romantico e Erotico.
Devo dire che questo shopping digitale letterario
mi diverte parecchio e funziona alla grande.
Quelli scelti finora hanno ampiamente soddisfatto le mie aspettative!!!

YOUFEEL  RIZZOLI

Così, per tutto il giorno aveva pensato che nulla accade per caso e che quello scontro in metropolitana era servito a dare una scossa alla propria vita.


QUANDO L'AMORE CHIAMA
Mila Orlando

Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Mood: Romantico
Pagine:  104
Prezzo:  2.49

Trama

Quando l'amore chiama c'è solo una cosa da fare: rispondere e lasciare il resto in attesa. Bea è una wedding planner tutta casa e lavoro, Luca un fotografo di moda, innamorato della sua `singletudine'. Cosa hanno in comune? Un appuntamento col destino. Una mattina i due si incontrano - o meglio si scontrano - in metropolitana a Milano, scambiandosi accidentalmente il cellulare. Di colpo una suoneria sconosciuta inizia a suonare, lo sfondo è cambiato, una madre è felice perché la figlia ha ha trovato il fidanzato, un appuntamento di lavoro rischia di saltare Questo è il rischio se il tuo adorato iPhone è nelle mani di qualcuno che non sei tu! Meglio rivedersi e riportare la situazione alla normalità. Ma tra una telefonata e l'altra, una sbirciatina alle foto delle rispettive Gallery e una ai brani delle playlist, Bea e Luca si accorgono di avere molto in comune ancora prima di conoscersi. Una romantica storia d'amore in cui gli utenti sono felicemente irraggiungibili. Mood: Romantico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d'animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.



Opinione


Scegliere un romanzo così su due piedi, ultimamente per me è diventato un po' difficile. Complici le trame un po' "fumose", o la corposità del romanzo. Ecco perché ultimamente la mia attenzione si è spostata su racconti e novelle da una sera. Leggo, carezzo il cuore, sto in compagnia di personaggi sempre diversi, che non si tormentano (e tormentano il lettore) per tre-quattrocento pagine. 
Quando l'amore chiama ha allietato la mia serata, una piacevolissima pausa da un altro libro meno frizzante e meno leggero. La nascita di questa nuova collana, soprattutto nel periodo estivo, è stata davvero una gran bella trovata. Mi piace leggere queste storie, mi piace poter spaziare da un mood all'altro.
Mila Orlando ha scritto una novella romantica che ti rapisce per la sua freschezza, ironia e romanticismo. Personaggi normali, ma tanto simpatici, giornate scandite dal frenetico lavoro di tutti e da siparietti davvero esilaranti. Una wedding planner alle prese con i gusti e l'indecisione delle spose, un fotografo alla ricerca della campagna pubblicitaria che segnerà la svolta nella sua carriera. Due vite in corsa. Ma l'Amore? C'è spazio per una bella storia, fatta di baci, carezze e sorrisi? 
Bea e Luca si incontrano nel modo più ovvio possibile, scontrandosi!!! Quello scontro è come una reazione a catena, che innesca l'inizio di un'avventura davvero coinvolgente, non solo per i protagonisti, ma anche per chi legge. Complici i personaggi secondari che fanno da impeccabile spalla alla storia, Bea e Luca cominceranno a conoscersi al telefono, fino al giorno dell'incontro. Nascerà una bella amicizia che potrebbe dare vita a qualcosa di più profondo, solo se saranno pronti ad aprire il loro cuore e lasciare fuori il passato. Perché, se anche possono sembrare due persone allegre e senza pensieri, con un lavoro che regala tante soddisfazioni, nel passato di entrambi c'è una storia finita che li "trattiene" dal fare un passo importante e tuffarsi in una nuova emozione. Soprattutto Bea, che quando si troverà davanti "uno scorcio" del suo passato, dovrà fare una scelta, superare la paura e affidarsi al futuro, o scappare. Luca è un ragazzo affascinante sotto tutti i punti di vista, un uomo romance reale, dolce e premuroso con delle scelte da fare che lo costringeranno al confronto fra la carriera e l'amore. E' un personaggio moderno, per sedurre non ha bisogno di psicologie contorte o tormentate, ma solo di un orecchio per ascoltare e un cuore per amare.
Una storia che profuma di realismo e romanticismo, con una fruttata nota di ironia. 
Una carezza all'umore e al cuore
Chiaramente io sono rimasta folgorata da Claudio, assistente di Bea... impossibile non innamorarsene!!!


L'autrice

Mila Orlando, 31 anni, vive a Napoli, ma prima di tornare nella sua amata città ha vissuto tra Roma e Milano per lavoro. Dopo la laurea e il master in Pubbliche relazioni, il marketing e i social network sono il suo pane quotidiano, le parole il suo rifugio notturno. Collabora con econote.it e scrive sul suo blog personale miawords.wordpress.com

venerdì 25 luglio 2014

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #11

Cari lettori, nell'augurarvi un sereno weekend allietato, si spera, dal caldo sole di fine Luglio, vado a segnalarvi alcuni titoli, pervenuti alla cassetta delle lettere virtuale del blog, più qualche scelta personale. Spero ci sia qualche titolo che stuzzichi la curiosità, da portare con voi in questa pausa tra una settimana lavorativa e l'altra.


RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE






Titolo: Blood Catcher
Autore: Christina V
Genere: Paranormal romance
Editore: self-publisher
Pagine: 136
Prezzo: 0.99
Trama: Quindici giorni. È questo il tempo che serve a Lotus per trovare una nuova preda e prepararla per il suo Padrone. Questa volta la ricerca lo conduce ad Aurora, vicino Chicago, dove incontra una creatura perfetta. Camille, quarant'anni, due figli e un matrimonio traballante, è la tipica casalinga frustrata. Sarà proprio questa frustrazione a stuzzicare i sensi da Blood Catcher di Lotus che, giocando al gatto col topo, la braccherà fino a farla cedere e a risvegliare in lei sensazioni assopite. Tutto sembra andare come previsto per Lotus, eccezion fatta per alcune inopportune emozioni che lo assalgono quando meno se lo aspetta, rischiando di mettere a repentaglio la missione. Riuscirà a portarla a termine con successo o cederà all'istinto che lo spinge inesorabilmente a perdersi tra le braccia di Camille? Un incontro fortuito, una donna speciale, una vita da prendere, un'anima che torna a vivere. Quando amore e morte s'incontrano ci si può soltanto arrendere e fare una scelta. Sarà quella giusta?




 Titolo:  Fino alla fine della rete
Autore: R.V.Beta
Genere: Narrativa
Editore: Self-publisher
Pagine: 255
Prezzo:  2.68
Trama:  Insofferente alle regole ma incapace di affrancarsi da un’esistenza piatta e una vita sociale insoddisfacente, Daisuke, impiegato in una multinazionale, afferra al volo un’occasione per cambiare.
Yuuki è una giovane pirata informatica che, spinta dalla sua smania di ribellione, potrebbe aver fatto un colpo troppo grosso.
Daisuke e Yuuki, braccati da forze più grandi di loro, dovranno unire le forze e misurarsi con nuove sfide pur di sopravvivere.
Carne e plastica scaraventati in un viaggio intenso, una finestra aperta sui fuochi d’artificio del ciberspazio e sulla periferia estrema della realtà, con la costante paranoia di essere scovati dagli onnipotenti guardiani dei lucchetti digitali.




Titolo: Quanto è ingannevole l'amore
Autore:  Valentina Russo
Genere: Narrativa
Editore: Matisklo edizioni
Pagine:  163
Prezzo: 2.99
Trama: Adele conosce Gianluca, e fin da subito le cose tra loro sembrano andare in maniera più che perfetta: lui è gentile, premuroso, simpatico, innamorato. I due vanno a convivere, ma in breve tempo Adele scopre che Gianluca non è quel "Mr. Right" che credeva fosse. Adele dovrà, aiutata dal padre e dall'amica Matti, cercare di liberarsi da quella che è diventata una vera e propria prigione, fatta di violenza ed abusi, nonostante Gianluca non abbia nessuna intenzione di mettere fine alla loro storia.
Questo romanzo racconta una storia cruda e terribile di violenza, senza avere la pretesa di essere un trattato sociologico o di tracciare profili e stereotipi psicologici, ma appunto raccontando una storia. Una storia la cui protagonista è una giovane donna perfettamente normale. Una storia tragica, fatta di crudeltà ed amore malato, che può forse servire - più di tanti proclami o appelli o discorsi - a far riflettere su quanto orribile sia l'amore che si trasforma in possesso, che si trasforma in qualcosa d'altro che con l'amore ha poco o nulla in comune.
" «Tu lo sai, vero Adele, che quando un uomo ti isola dal resto del mondo, questo non è amore?
Che quando un uomo ti vuole solo per sé, questo non è amore?
Che se un uomo ti usa come donna delle pulizie e come schiava sessuale, questo non è amore?
Che quando un uomo ti fa il lavaggio del cervello, ti spinge ad essere come vuole lui, ti toglie la tua individualità, questo non è amore?
Che se un uomo ti tocca più forte di una carezza, questo non è amore?
E soprattutto, che se un uomo fa sesso con te contro la tua volontà, questo certamente non è amore? Lo sai tutto questo, vero Adele?»
Adele una volta lo sapeva, ma non sa come ha fatto a dimenticarsene. "




Fino al 31 luglio L'AMORE CONTA in formato EBOOK a soli 0,99€ invece che 2,99€
Titolo:  L'amore conta
Autore: Carmen Laterza
Genere: Narrativa
Editore: self-publisher
Pagine: 276
Prezzo: 0.99 (cartaceo 10.82)
Trama:  E se tradire fosse necessario? Se servisse davvero a capire che in fin dei conti si tradisce solo ciò che si ama? 
Irene è sposata da due anni, Luca è un marito un po' assente ma innamorato, eppure lei si sente inquieta, insoddisfatta; alla soglia dei quarant’anni le sembra che la vita le stia scivolando via. Una notte, un po’ per noia e un po’ per curiosità, decide di iscriversi a Meetic, un sito di incontri. 
Comincia così una doppia vita, scandita dall’alternarsi di appuntamenti clandestini, a volte grotteschi altre al limite del perverso, che la condurranno ad allontanarsi da tutti gli affetti più cari. Incastrata in una vita in cui ormai non si riconosce più, tra un matrimonio che sta per crollare, un difficile rapporto col padre e la sempre più incalzante necessità di sentirsi libera, Irene intraprende una sorta di educazione erotico-sentimentale fino a perdersi completamente alla ricerca di una propria maturità emotiva. 
Sarà l’amore a ritrovarla, quello che si prova per gli altri e per sé stessi, quello che si riceve e quello che si dà; perché nella vita “l’amore conta, e sa contare”. 
"L’amore conta" è un romanzo sul desiderio e sul disprezzo, sul confine tra il giusto e l'immorale, in bilico tra il regno della perdizione e quello della salvezza.



#1 trilogia Principessa degli Elfi
Titolo: La principessa degli elfi
Autore: Licia Oliviero
Genere: Fantasy
Editore: Altromondo
Pagine: 316
Prezzo: 18.00 cartaceo
Trama:  Layra ha vissuto i primi dieci anni della sua vita completamente all’oscuro delle sue origini e del suo retaggio, consapevole solo di essere diversa da tutti gli altri, per il  diadema azzurro che le cinge la fronte come un tatuaggio.  
Quel simbolo la contraddistingue come Principessa degli Elfi della Luce e il suo destino è riscattare il suo popolo dalla tirannia degli Elfi Oscuri, che hanno usurpato il suo regno.  Appena scopre la verità, tuttavia, è rapita dai demoni e, nonostante lei tenti più volte la fuga, solo quattro anni dopo ritrova la libertà.
La prigionia l’ha marchiata e la sua fiducia nel prossimo è quasi scomparsa, eppure riuscirà a trovare l’amore e l’amicizia, che le resteranno accanto, sebbene il suo destino sia incerto, costellato di tradimenti, fughe e nemici potenti. 



Titolo: Marcus Whilsby e il mistero di Haltonbridge
Autore: Gianluca Grechi
Genere: Fantasy
Editore: Io Scrittore
Pagine: 211
Prezzo: 3.99
Trama: Marcus Whilsby ha undici anni e non è un ragazzo come tanti. Solo che ancora non lo sa. Rimasto orfano da piccolo, vive con la burbera ma affettuosa zia Peggy e il bizzarro e simpaticissimo zio Ray e ha una passione non comune per la matematica. 
I numeri sono il suo mondo, le operazioni per lui non hanno segreti, e la matematica è anche il legame con i suoi genitori, che erano professori universitari e insigni studiosi. Marcus ama leggere e rileggere i testi scritti da suo padre, anche perché così gli sembra di averlo ancora vicino. 
Sono proprio le sue doti straordinarie ad aprirgli le porte di una scuola prestigiosa, Haltonbridge, un istituto dove Marcus si sente accolto e apprezzato, e dove ha occasione di conoscere altri ragazzi come lui e di farsi, per la prima volta nella vita, degli amici sinceri. Ma qualcuno trama nell’ombra, una mente perversa e geniale che conosce l’enorme potere di alcune formule teorizzate dal padre di Marcus, in grado di sovvertire le leggi naturali che governano il mondo. Marcus e i suoi amici verranno così trascinati in un’avventura senza limiti contro creature misteriose e potenti, nella quale il prezzo da pagare sarà altissimo…