mercoledì 22 giugno 2016

QUESTO AMORE COSI' VIOLENTO Isabella Greco Doppia Recensione

Estate, sinonimo  di temperature roventi: cosa ne direste di farvi arrostire, oltre che dal sole, da un personaggio dannato e carismatico? 


Per convincerlo che voleva lui era disposta a tutto.
A seguirlo nel girone dei dannati.
A condividere il buio che aveva dentro.
A perdersi.


Self publishing


QUESTO AMORE COSI' VIOLENTO
Isabella Greco
#OSSESSIONE Vol. 1 
Genere: Erotico
#1 Trilogia Ossessione
Pagine:  129
Prezzo (solo ebook) : € 1.99

La Trama

Edoardo Crivelli D’Adda è nobile, ricco, affascinante. Ma è soprattutto un imprenditore del sesso. La sua agenzia – la Blue Velvet – organizza festini esclusivi per il jet set milanese.
Le donne impazziscono per lui perché sa realizzare tutte le loro fantasie, anche quelle più inconfessabili.
Questa è la vita che Edoardo ha scelto per seppellire il dolore e i ricordi.
Pensava che cinque anni nella Legione Straniera avessero cancellato il ragazzino insicuro che era stato, quando il passato riemerge prepotente proprio durante una delle feste organizzate dalla Blue Velvet.
Anna.
La donna che suo fratello gli ha portato via.
La donna che lo ha illuso.
Il grande amore della sua adolescenza.
Solo uno scherzo del destino?
Anna adesso vuole lui.
Disperatamente. Ed è disposta a mettere in gioco tutto.
Ma innamorarsi è l’unico rischio che Edoardo non vuole correre.
Eppure Anna è un’ossessione più forte della sua volontà, dei suoi incubi, della sua razionalità.
Ma un’ossessione può diventare amore?
La storia di una passione violenta, fragile, disperata...
... a cui è impossibile opporsi. 


Opinione di Charlotte

Se non siete eccessivamente pudiche,  se sentite il desiderio di rinvigorire l' ormone   con una lettura piccante, non è necessario che vi rivolgiate oltreoceano: piuttosto, potete  puntare senza riserve su questa nuova proposta italianissima  di qualità,  che coniuga "il bello scrivere" nostrano  con l'audacia di una storia tormentatissima e molto bollente.
In  Questo amore così violento farete la conoscenza di due personaggi introversi e complessi, che stanno cercando di venire a patti  con un passato ingombrante: e nonostante l' erezione di barriere solo apparentemente efficaci, esso continua a chiedere loro conto.  Verrete coinvolte in giochi pericolosi, eccitanti, torbidi. Scoperchierete insieme ad Anna un vaso di Pandora di rancori, invidie, passioni estremizzate:   radicate in un animo infelice, celato all' interno di una corazza  emotiva impenetrabile e di un corpo mozzafiato. Chi rappresentano l' uno per l' altra Edo ed Anna ? Un desiderio " isterico" e ostinato,  perchè represso e rifiutato per anni? La soddisfazione della smania di ottenere quel che è sempre stato negato? Cosa è rimasto dell' uomo amabile e comprensivo, della donna debole e dolce della prima giovinezza ?
Vi lascio lavorare con la fantasia su questa traccia stuzzicante...
Dopo avere chiuso Questo amore così violento, non abbiamo ancora le idee chiare sui colpi di scena  che ci riserveranno le pagine di Isabella Greco: sappiamo però che in questa vicenda  si usa per non essere usati, e che spesso il corpo si esprime autonomamente dalla volontà e - infido  - la tradisce.
Niente verginelle innocenti, ma tanto sesso : consenziente, appagante, trasgressivo,  che grazie ad un lessico ricco, mai inelegante, efficace senza edulcoranti giri di parole,   sa stimolare voyeurismo  e curiosità nella protagonista finendo con il  solleticare  l' immaginario delle lettrici meno morigerate; al contempo  palesando, pur senza indugiare troppo nella loro spiegazione, altre componenti psicologiche forti, esasperate. Tradotte in legami invisibili ma percepibili,  tra anime ferite,  che verranno sviluppati e concretizzati nei prossimi episodi .
Nonostante la predominanza della figura maschile, che in questo primo episodio, dovendo essere inquadrata con una certa precisione,  gioco forza "ruba la scena" ,  in Questo amore così violento non troverete  costrizione, né sottomissione, né volontà forti che schiacciano caratteri  deboli.
Il rapporto sarà mentalmente paritario, giocato su uno scontro principalmente  fisico di propositi e di desideri, che via via si farà  sempre più sottilmente malinconico, doloroso, fino a mostrarne la fragilità  e  la  disperazione .  Più si procederà con la lettura, più si comprenderà come Edo nonostante la scorza durissima  che si è fabbricato , sia vittima  di insicurezze che nemmeno le esperienze più drammatiche  sono riuscite a cancellare; Anna invece, subito facilmente  etichettabile  come debole di volontà e inesperta, rivela  man mano un'  insospettabile forza di carattere,  e  più di qualche lato ambiguo .
Nel narrare la vicenda di un uomo rotto, ma forse non del tutto, Isabella Greco sfodera le sue doti indiscusse di narratrice: la sua favola non è allegra, zuccherosa, pulita, eppure si rivela emotivamente  forte , magnetica. Irresistibile. 


Opinione di Foschia75

Anna percepiva che Edoardo, come l'assenzio, poteva inebriarla o essere letale.
Il gusto del proibito è qualcosa alla quale ci si può opporre strenuamente, bisogna vedere quanto riusciamo a resistere prima di farcene avvolgere psicologicamente e fisicamente.
Dietro lo pseudonimo di Isabella Greco scrivono due affermate autrici che non sbagliano un romanzo. In questo caso hanno voluto sperimentare un genere che ancora non avevano preso in considerazione... e come ogni volta hanno dimostrato di essere egregiamente all'altezza.
Una storia che si sviluppa in modo erotic- correct e direi magistrale, tra presente e passato, in una sensualissima danza di storie irrisolte, emozioni sopite attraverso la sofferenza auto-imposta del protagonista maschile, che ha fatto del suo presente, un elogio maniacale del controllo, in primis su se stesso e i suoi ricordi, poi sulle donne.
Mi piace leggere erotici per quel bellissimo e profondo substrato psicologico, che solo poche autrici italiane sono riuscite a creare e a rendere credibile.
Edoardo è il centro di questo primo romanzo della trilogia, attorno a lui ruotano presente e passato, ricordi adolescenziali che il suo autocontrollo ricaccia con forza nella parte più recondita del suo cuore. In questo romanzo si percepisce una costruzione maniacale dei personaggi, che mi manda letteralmente in estasi. Cominciando con Edoardo e passando per suo padre, proseguendo con Anna e Filippo, il fratello bello e brillante del protagonista. 
Oltre l'erotismo, scritto in modo impeccabile e seducente, c'è un viaggio inverso per i due protagonisti, chi il fondo lo ha già toccato, e chi lo vorrebbe toccare per capire.
Anna, donna assennata e "impostata", andrà incontro a una esperienza nuova e talmente assurda da risultare irresistibile. Edoardo suo malgrado, condurrà un viaggio a ritroso, dove il passato tornerà più prepotente che mai, mettendolo con le spalle al muro. Il suo risentimento si riverbererà sulla protagonista, come una potente onda d'urto, dalla quale uscirà profondamente cambiata.
Ma il lungo viaggio introspettivo è appena cominciato per entrambi, e credo che il finale valga davvero la lettura del romanzo. I futuri presupposti sono quello che mi aspettavo e spero che Isabella Greco dia man forte all'erotismo più viscerale, quello capace di far arrossire (le meno scafate) ma al contempo far riflettere sulle conseguenze alle quali può portare un conto in sospeso col passato.
Bello, tremendamente giusto, eroticamente corretto e psicologicamente affascinante.
Non vedo l'ora di conoscere il seguito!

Il Booktrailer

Avvertenze: protagonista molto ... evocativo! 



L'Autrice

Isabella Greco è lo pseudonimo dietro il quale si celano due affermate scrittrici che per la prima volta si mettono alla prova nel genere erotico.

Questo amore così violento è il primo romanzo di una trilogia.

QUELLE BELLE RAGAZZE Karin Slaughter Recensione

HarperCollins si aggiudica ancora una volta il merito di aver portato nelle nostre librerie un eccellente thriller d’oltreoceano, intenso, sconvolgente, di quelli che ti lasciano senza fiato, che ti costringono ad andare avanti nella lettura con l’innato timore di trovare tra le pagine un’altra verità agghiacciante.
Quelle belle ragazze, il cui titolo originale è Pretty girls, è un libro potente che non va assolutamente preso alla leggera e proprio per questo lo consiglio solo agli amanti del thriller che non temono la presenza di emozioni opprimenti e devastanti. Perché questo romanzo ti distrugge, ti dilania l’anima, e riesce a graffiare il volto della muta apparenza.
Una libro imperdibile, da leggere.
Personalmente lo ritengo il thriller più intenso ed interessante degli ultimi tempi.



HARPERCOLLINS
QUELLE BELLE RAGAZZE 
Karin Slaughter

Traduzione a cura di Anna Ricci
Casa editrice: HarperCollins
Genere: Thriller
Pagine: 428
Prezzo: 18.00€
Ebook: 5.99€



Trama


Claire e Lydia sono sorelle che non si parlano da più di vent'anni. I loro rapporti si sono interrotti quando Claire ha deciso di sposare Paul, affermato architetto, e di diventare la sua sofisticata moglie trofeo. Lydia, invece, è una madre single, ha una storia con un ex detenuto, e fatica ad arrivare alla fine del mese. Nessuna delle due è riuscita a superare la tragedia che ha colpito la loro famiglia quando Julia, la sorella maggiore, è scomparsa senza lasciare tracce, e la notizia che un'altra ragazza, anche lei giovane e bellissima, è sparita nel nulla in circostanze molto simili, di colpo riporta nelle loro vite tutto l'orrore e lo strazio del passato. Come se non bastasse, pochi giorni dopo Paul viene ucciso. Che legame c'è tra la scomparsa di un'adolescente e l'omicidio di un uomo di mezza età a quasi venticinque anni di distanza? Accantonata la reciproca diffidenza, le due sorelle si alleano per dissotterrare i segreti che hanno distrutto le loro vite, finendo per scoprire una scioccante verità dove meno se l'aspettano.


Opinione di Sybil



È il 1991. I Nirvana suonano nei club di tutti gli Stati Uniti, le ragazze portano jeans strappati a vita alta, con la permanente in testa e gli scaldamuscoli indossati sopra dei fuseaux dai colori psichedelici. Nell’aria tira un vento nuovo, fatto di speranze, emancipazione, libertà.
È il 4 marzo del 1991. Una sera come tante altre. Un locale, gli amici nel dormitorio del college, le lavatrici da sistemare, il rumore del phon acceso nel bagno comune. Julia Carroll si prepara per uscire con le sue compagne, i suoi genitori sono al ristorante, sua sorella Claire è a casa e Lydia, la sorella di mezzo, è in qualche altro bar pronta per una notte animata da alcol e droga. Julia esce, beve un drink con le amiche e poi sparisce nel nulla. Nell’istante esatto in cui la famiglia sente di aver toccato un picco di perfezione, un’incrinatura si insinua nelle loro vite e distrugge tutto, senza pietà, strappando una figlia ad un padre e una madre, una sorella ad un’altra sorella, un cuore pulsante all’universo. Passano i giorni, poi i mesi ed infine gli anni e di Julia nessuna traccia. 
Vent’anni dopo.
Lydia e Claire, le due sorelle, sono diventate due perfette sconosciute. Semplicemente ignorano la reciproca esistenza. La scomparsa di Julia ha distrutto tutto e il non sapere la sua fine ancor di più. Cosa ne è stato di lei? È ancora viva? È morta? Difficile da stabilire, anzi, considerando gli anni passati la risposta sembra fin troppo semplice e scontata. Tutto cambia quando il ricco marito di Claire muore in seguito ad un’aggressione. La vedova, sconvolta, si trova a fare i conti con una nuova vita nella quale un cattivo le ha portato via il suo amato Paul. Era lui a pensare a tutto, la manteneva, risolveva i problemi, dai più semplici, come chiamare un elettricista, ai più complessi. Claire si ritrova sola, distrutta dal dolore, indifesa di fronte alla crudeltà della vita. Quando il socio di Paul la contatta per avere indietro alcuni documenti di lavoro, Claire accede al computer del marito e inizia a navigare tra le sue cartelle, totalmente ignara dei contenuti e accecata dalla profonda fiducia. 
Quello che trova è sconcertante. 
Chi è l’uomo che le è stato vicino per vent’anni? E soprattutto, come può aver anche solo guardato il contenuto di quelle cartelle?
Inizia così un incubo claustrofobico, nel quale il contenuto del pc di Paul rappresenta solo l’inizio della distruzione. Gli orrori più impensati non sono niente in confronto allo sconcertante segreto custodito nell’hard disk e per Claire sarà l’inizio della fine. Si troverà costretta a contattare sua sorella Lydia, unica persona in grado di accompagnarla in questo lungo percorso attraverso la foresta degli orrori seminata dal marito. 

È sconcertante come l’autrice sia riuscita ad insinuarsi sotto la mia pelle durante la lettura. Pagina dopo pagina mi ha schiacciata sotto il peso delle azioni dei protagonisti, mi ha distrutta. Quelle belle ragazze è secondo me uno dei thriller più belli di questi ultimi tempi, ma come un esplosivo, va maneggiato con cura. È impossibile non uscirne feriti, perché il tema che tratta non passa di certo inosservato. C’è brutalità, morte, violenza, ingiustizia tra queste pagine, ogni ingranaggio della mente che domina l’intera vicenda è marcio, privo di qualsiasi forma di redenzione. In un certo senso non si avverte nemmeno la leggera brezza della speranza. Per me è stato inevitabile diluire la lettura in più giorni, ero così assorbita dalla narrazione da sentire gli scricchiolii della rottura fin nel profondo della mia anima. Sono stata costantemente dilaniata da un lato dal desiderio di scorrere le pagine per scoprire la verità, dall’altro dalla necessità di porre un freno, di rallentare, per proteggermi. 
La narrazione è eccezionale, precisa, dettagliata, quasi cinematografica, al punto da far procedere la mente per fotogrammi. L’autrice è riuscita a coniugare rapidità e fluidità, innescando una bomba ad orologeria pronta ad esplodere mandando in mille pezzi ogni certezza. Per la prima volta dopo tanto tempo ho sentito ogni muscolo del mio corpo in tensione, completamente dominato dall’inquietudine, dalla rabbia e dal dolore. È per questo che lo consiglio solo agli amanti del thriller che non temono forti emozioni. Semplicemente perché Quelle belle ragazze ne è completamente invaso e tu lettore non puoi far altro che incassare un colpo dopo l’altro fino al finale. Tutti i meccanismi del romanzo sono ben studiati e completano lo scheletro della storia fin nei minimi dettagli, senza dare nulla per scontato, al punto da sentirsi manipolati, incapaci di scorgere la verità. I personaggi stessi sono ambigui, non ti permettono di instaurare un rapporto di fiducia, un attimo prima sembrano essere sinceri, quello dopo non più. Di chi ci si può fidare? Chi mente? Dov’è nascosta la verità? Tante sono le domande, anzi oserei dire che questo romanzo può essere anche definito il libro degli interrogativi, perché fino alla fine sarà impossibile fare chiarezza. E dietro tutte le congetture, i fatti, la violenza e la paura, si nasconde il dolore, come il tratto sfumato di un artista incompiuto che vuol celare la sua impronta indelebile dietro un quadro grottesco e devastante.

Un romanzo intenso, sconvolgente, lacerante, che vi terrà incollati alle pagine e che vi stringerà in una potente morsa di dolore.






L'autrice 



KARIN SLAUGHTER. Autrice regolarmente ai primi posti nelle classifiche di tutto il mondo con più di 35 milioni di copie vendute, è considerata una delle regine del crime internazionale. Ha all’attivo quindici romanzi tradotti in trentatré lingue, che includono la fortunata serie Grant County e quella con protagonista il celebre Will Trent. Il nuovo romanzo, Pretty Girls, è il suo primo thriller psicologico e sarà presto in vendita anche in Italia con il titolo Quelle belle ragazze.
Nata in Georgia, attualmente vive ad Atlanta.




martedì 21 giugno 2016

SUMMER 1 e 2 In arrivo la duologia Romance Erotica dell'estate Elisa Sabatinelli Anteprima

Oggi è il primo giorno d'estate, e vogliamo darle il benvenuto con una calda e interessante novità! Una duologia romance erotica italiana, in arrivo sotto l'ombrellone per Rizzoli. Abbiamo letto la trama e la nostra curiosità ha cominciato a prudere.
Cosa fareste se vi rimanessero solo tre mesi di vita? 
Si è vero, l'idea non è allegra, ma crediamo che sfruttandola come spunto  per un romanzo, il risultato possa esulare dalle  trite e ritrite situazioni narrate nei libri di questo genere. Ed è questo l’aspetto che ci ha attratte a pelle: la possibilità che venga fornita  una chiave di lettura diversa dalle solite, pur parlando di narrativa romance erotica. Pertanto siamo curiose di scoprire come l'autrice caratterizzerà la sua protagonista, e come verranno declinate le emozioni che la spingeranno a vivere al massimo la sua estate.

Rizzoli


DAL 23 GIUGNO IN LIBRERIA

3 mesi per vivere una vita intera. 
Perché ogni donna sogna un’estate 
in cui tutto è permesso

SUMMER 1 
Sulla mia pelle 
Elisa Sabatinelli

Editore: Rizzoli
Genere: Romance erotico
Pagine: 294
Prezzo:  14,90
Ebook: 9,99 



Trama

Cosa faresti se avessi solo tre mesi per vivere tutta la vita?

Se lo chiede Lavinia, ora che sua madre se n’è andata, colpita dalla stessa malattia che potrebbe avere anche lei. Nella sua casa di Barcellona, una busta dell’ospedale sigillata nasconde il responso sul suo futuro. Ma Lavinia ha ventisei anni, energia da vendere e ha sofferto troppo. Così decide di mettere da parte il dolore: la busta resterà chiusa fino a settembre, è tempo di partire per l’Italia e prendersi tutta la vita che c’è. Comincia un viaggio di passione, scoperta e piacere. A guidarla è un vecchio quaderno di sua madre da cui spuntano foto, ricordi e frasi che suonano come sfide a se stessa. Il corpo la chiama, l’estate è appena cominciata.
Prima tappa: Ravello, sulla Costiera amalfitana. Lavinia viene travolta da una sensualità inattesa e da Claudio, un concertista di successo. Nasce un gioco pericoloso fatto di musica, confidenze e respiri. All’alba è già scomparso, lasciando un conto aperto tra loro.
Lavinia riparte verso altri luoghi, dal Monte Bianco a Firenze, e poi splendidi borghi in Toscana, in un viaggio che le svela nuove dimensioni del piacere.
Ogni incontro ribalta le aspettative, cambia il suo punto di vista e, un giorno dopo l’altro, si scopre cambiata, pronta a divertirsi e lasciarsi andare come mai prima. L’estate sta correndo ma lei non ha più paura, perché a volte abbandonarsi al corpo può guarire l’anima.
E perché la libertà, se la scegli, non può più spaventarti.




DAL 14 LUGLIO... 
IL SEQUEL

«Questa estate mi sta insegnando una sola cosa, 
che il desiderio è più forte della paura.» 

SUMMER 2
Dritto al cuore
Elisa Sabatinelli

Pagine: 252
Prezzo: 14,90
Ebook:  5,99


Trama

Lavinia è partita alla scoperta del proprio corpo e di un piacere vitale. Ha 26 anni e desideri a non finire. I brutti pensieri, per tre mesi, li ha lasciati a Barcellona, chiusi in una busta dell’ospedale. Fino a settembre non vuole vincoli, non ha freni. Ma il suo viaggio prende una piega imprevista: è un turbine di emozioni, è passione, è il passato che torna a galla. Perché in Sardegna, dove la conduce un vecchio album di sua madre, conosce il padre, grande assente della sua infanzia. In preda alla rabbia, fugge a Parigi e cede alla tentazione di chiamare Pau, il suo primo amore. I loro corpi si ritrovano, si fondono, lui conosce e soddisfa ogni suo desiderio nascosto. Ma Lavinia sa che qualcos’altro brucia dentro di lei: i pochi giorni trascorsi a Milano con un musicista sono impressi sulla sua pelle. Soltanto con Claudio ha assaporato la felicità, si è sentita al centro del mondo e il sesso è stato esplosivo, perché assomigliava all’amore. Lui è scappato senza spiegazioni e, quando si ritrovano a Berlino, potrebbe essere troppo tardi… Intanto l’estate ha portato a Lavinia altri incontri e nuove sorprese. Un’estate sola, per affrontare il passato, per mischiare il corpo e i sentimenti. Ora che è agli sgoccioli, Lavinia sarà pronta a prendere in mano la sua vita e colpire il presente dritto al cuore? 




L'autrice

(FOTO: Allegra Martin)


Elisa Sabatinelli (1985) è per metà catalana e per metà italiana. Nata a Fano e cresciuta a Barcellona, ha studiato Sceneggiatura in Spagna, ha lavorato a Londra per una etichetta discografica e a 28 anni è diventata mamma. Ideatrice del festival Cortili Letterari, abita a Milano. Su Twitter si chiama @lucindariver.  



Vi faremo sapere presto...
molto presto!

MELA² Lucia Cantoni Recensione


" Mi rialzai massaggiandomi la parte dolorante e cominciai a pensare, sconvolta, che forse mio padre aveva ragione; o quel palazzo era un luogo di ritrovo per angeli caduti o avevo bisogno di un uomo."

Self publishing 
MELA²
LUCIA CANTONI


Genere. Romance contemporaneo 
Pagine: 201
Prezzo € 9.78
ebook: € 0.99 gratis con Kindle Unlimited 


La Trama 
Per Diletta l’amore è sempre stato un argomento spinoso.
La sua taglia 46 non si concilia affatto con gli ideali di bellezza propinati dalle riviste o desiderati dagli uomini. Questo è ciò che pensa fino al fortuito incontro con il suo giovane capo.
Leonardo è bello e sicuro di sé, oltre che estremamente convincente. In un battere di ciglia Diletta si ritrova tra le mani il lavoro che ha sempre sognato ed è costretta a fare i conti con le attenzioni di un uomo che sembra uscito da una fiaba dalle tinte romantiche.
Ma se a ogni sogno corrispondesse un incubo? La visione onirica in questione ha le fattezze di Evan Lancaster, fratello del suo capo. Evan è l’opposto di Leonardo e le loro personalità risultano complementari come il giorno e la notte, come il principe azzurro e quello delle tenebre…
E se alla fine dei conti non fosse tutto oro quello che luccica? A Diletta il compito di scoprirlo…

Opinione di Charlotte 

"Questo o quello per me pari sono", parafrasando il Duca di Mantova nel Rigoletto.. ma sarà proprio così?
In un romance che si rispetti, questa affermazione è poco credibile:  le  metà della mela di Platone non possono essere  intercambiabili , e  quando i  principi che si contendono le grazie della Cenerentola di turno sono due , alla fine uno tra loro finisce col prevalere moralmente e fisicamente con evidenza. 
Ebbene, per buona parte del nuovo libro di Lucia Cantoni, sembra proprio  non sia così. 
Perchè entrambi i galletti in competizione  in Mela²  mettono in mostra i lati più e meno piacevoli della loro personalità, e parteggiare per uno dei due non è  così scontato .
Rifacendosi sia  ai canovacci un po' retrò che riconducono a film  come Sabrina - la contesa tra fratelli con contorno di pregiudizio sociale - , sia a  tutte quelle commedie romantiche  " tra i due litiganti" che una lettrice rosa non può  lasciarsi sfuggire, immancabili appuntamenti di ogni stagione cinematografica,   Mela²  non è una lettura dalla costruzione ambientale complessa: ma il suo punto di forza è il continuo giostrarsi della protagonista Diletta tra due uomini affascinanti e diametralmente opposti,   che non sempre si rivelano come appaiono al primo sguardo. La scelta  prevedibile  potrebbe celare parecchie insidie, quella più rischiosa potrebbe essere deleteria:  e così si susseguono  incontri, scontri, imbarazzi, contrattempi, gelosie, delusioni, entusiasmi, e la protagonista si barcamena tra due fuochi .In un ambiente spesso elitario in cui Letty si sente estranea,  tra una festa e una cena, tra un tè pomeridiano e una corsa sotto la pioggia, le caratteristiche caratteriali di Leonardo e di Evan si equilibrano decisamente bene , mescolando "buono" e "cattivo", mostrando le ambivalenze celate in ognuno di loro. 
Al triangolo Leo/Diletta/Evan dà sostegno  l' inserimento di amici, di comparse/macchietta talora  ostili , di  famiglie emotivamente ingombranti, che forti delle loro convinzioni ,   coinvolgendo i tre protagonisti nei loro problemi  - affrontati sempre e  comunque con un certo disincanto, a non pregiudicare la leggerezza del tono d' insieme di Mela² -  contribuiscono ad arricchire di spunti  la lettura , nonché a chiarire le idee nella mente e nel cuore della Cenerentola confusa .
Insomma, abbiamo di fronte una lettura gradevolmente  briosa, dal tono fiabesco, in cui la verve comica dona freschezza e ritmo alla narrazione: e poi due enfants terribles, e una ragazza semplice, solida e un po' complessata.  Tra un baciamano e un apostrofare burbero,  quale sarà il vostro Lancaster preferito? In tutta onestà , immedesimandomi nella situazione, posso capire i dilemmi di Letty,  e i suoi sogni,  ad occhi aperti o chiusi, che a volte si fanno  nebulosi e contraddittori...
Abbandonate toghe e domus,   la prima esperienza di Lucia Cantoni come self publisher è decisamente positiva:  se desiderate cimentarvi in un romanzo giovane, piacevole, romantico, spiritoso, non troppo impegnativo ma al contempo non superficiale,  Mela² è un titolo  che fa senz' altro al caso vostro.

L' Autrice 
Vive a Gattinara, piccolo centro del Piemonte in provincia di Vercelli. Dopo aver ottenuto la maturità classica, si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Vercelli laureandosi in “Filosofia e Comunicazione”. Attualmente è iscritta al corso di laurea magistrale in Scienze Storiche all’Università Statale di Milano. Innamorata della lettura, predilige il genere Romance. Da sempre amante della scrittura, ha pubblicato i suoi primi scritti sul web, tramite il sito Efp Fanfiction. Ha un amore viscerale per la storia in tutte le sue forme e per le grandi figure del passato. Attraverso i suoi scritti esprime la sua indole romantica e sognatrice.

Contatti: 
mail: lucia.cantoni1989@hotmail.it
Pagina Autore su Facebook: 


Di Lucia Cantoni Sognando tra le Righe ha recensito anche:
Omnia vincit amor  recensione QUI

lunedì 20 giugno 2016

LE CESOIE DI BUSAN: In tour con il potatore by Karen Waves


Prende il via oggi un blog tour che siamo sicure saprà fornirvi con piacevolezza spunti e chiavi di lettura  molto interessanti : di  approfondimento sul romanzo Le cesoie di Busan e sulla sua autrice, ma anche di riflessione  su molti aspetti della scrittura, della pubblicazione di un libro,  del confronto con altre culture. E magari , così, senza preavviso, potrete avere la possibilità di aggiudicarvi qualche copia del libro....

QUI il link alla prima delle tappe

Il Calendario del Blog tour 


Mi raccomando, seguite questo viaggio  con attenzione: Karen sa il fatto suo, è leggera e fluida  ma anche "bella tosta ", e le tappe che ha programmato sono ricchissime di contenuti e di sorprese . Vi anticipo che la puntata che ci riguarda e che è già in preparazione, è davvero molto sostanziosa: e c'è anche qualche scoop...
Insomma, se non  avete già letto Le cesoie di Busan, siamo sicure che questo blog tour  riuscirà a incuriosirvi; se invece sapete giù  di cosa si tratta, sarà piacevole conoscere meglio il percorso creativo  di Karen Waves e fare qualche nuova scoperta.

Vi ricordiamo la nostra recensione del romanzo a questo link 

Buon divertimento!