venerdì 23 giugno 2017

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #146

Buon venerdì Lettori!
Un nuovo weekend ha inizio.
Ecco alcune proposte di lettura per i prossimi giorni di relax.





RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE





Titolo: Il popolo dei sogni
Autore: Paola Garbarino
Editore: Self publishing
Genere:  Fantasy YA
Pagine: 400
Prezzo: 11,99     Ebook: 2,99
Trama:  L’essere umano dorme per un terzo della vita. Cos’è dunque quel terzo? Non è essa stessa un’esistenza?
E se non avessi ancora trovato l'amore perché, semplicemente, non fa parte di questo mondo?
Lili Connelly ha diciassette anni e come tutte le adolescenti si sente diversa dagli altri. Niente le interessa davvero, a parte il proprio mondo interiore; nessun ragazzo le piace mai veramente e, se non fosse per la sua espansiva amica, la sua vita sociale sarebbe pari a zero. Il lavoro di suo padre ha trascinato lei e sua madre da una parte all'altra del globo, ma forse non è quello il motivo per il quale non riesce a sentirsi a casa in nessun luogo; almeno finché, in Corea, non conosce Haakon, uno strano ragazzo norvegese verso il quale prova immediatamente un senso di appartenenza...





 Titolo:  Broken worlds
Autore: Serena Baldoni
Editore: Self publishing
Genere:  Fantasy YA
Pagine: 310
Prezzo:   15,00     Ebook: 0,99
Trama:  La Vancouver del futuro, unica città riemersa dopo l’innalzamento degli oceani in seguito ad una grande guerra. Uno scenario in decadenza, fra sperimentazioni climatiche sulla popolazione e virus. 
In tale contesto, Violeth, Leth, una ragazza quattordicenne con la passione per le poesie, una civile con una famiglia, almeno questo credeva di essere fino a quando l’incontro con una medium le apre la mente a nuove realtà. Assieme a Nicholas Cavendish, figlio di uno dei fondatori della lotta ribelle, Leth affronterà innumerevoli prove di coraggio alla ricerca di un ciondolo. La legittima proprietaria del ciondolo misterioso è la stessa ragazza immune alle malattie e virus circolanti, in grado di rimarginare le proprie ferite del corpo in modo assolutamente naturale. Un viaggio fra pantere mutate in zombi, avvoltoi e coccodrilli, alleati da sconfiggere, robot agenti e persone che credeva semplici e comuni civili.




 Titolo: Re Artù, Ginevra, Coso e la sguarldrina
Autore: Rebecca Quasi
Editore: Self publishing
Genere:  Narrativa rosa
Pagine: 265
Prezzo:   0,99
Trama: Vittorio è sposato da vent'anni con Anna, ma da tredici sì e no si rivolgono la parola nonostante continuino a vivere insieme.
È quindi abbastanza singolare che lui perda il lume della ragione quando lei gli comunica che vuole divorziare... e che decida di riconquistarla.






Titolo:  Cuori infranti
Autore: Cloe Incanto
Editore:  Edizioni del Loggione
Genere:  Narrativa rosa
Pagine: 100
Prezzo:   2,99  
Trama:   Trovarsi davanti a una tazza di tè per Livia, Tiziana, Sabrina, Lavinia e Carlotta è un momento speciale per confidarsi e raccontarsi senza false ipocrisie. Casalinghe o donne in carriera, hanno ognuna il proprio carattere, delle affinità particolari, finanche un proprio modo di vestire: chi ama i vestiti firmati e chi i jeans, i golfini di cachemire o gli abiti etnici. Donne che sono mogli, ex mogli, amanti oltre che madri e vivono le storie d’amore secondo il loro temperamento e il loro cuore.




Titolo: Un sussurro tra i veli candidi
Autore: Simona Diodovich
Editore:  Self publishing
Genere: Erotico
Pagine: 102
Prezzo:  0.99
In abbonamento con KU  
Trama:   Imara Mathis di Gordian sta per sposare il conte di Braston, un uomo lussurioso e arrogante che non esita ad abusare di ogni donna che incontra sul suo cammino, compresa la sua promessa sposa.
La giovane donna si dispera, finché non vede tutto sotto un’altra prospettiva: il conte, violandola, le ha dato l’opportunità di divertirsi fino al giorno in cui sarà costretta a sposarlo.
Quando incappa in Micah, non sa chi sia. Non conosce il gioco dietro i veli trasparenti. Non sa nulla del mondo, questa è l’unica cosa di cui è consapevole. Nonostante tutto però, l’unico particolare di cui è conscia, è che vorrebbe andare lei, con quel bellissimo uomo biondo, dietro quei veli prima di rientrare per sempre nella sua prigione dorata.
Vuoi sapere come si gioca dietro i veli candidi?




 Titolo: L'amore brucia come zolfo
Autore: Lucia Maria Collerone
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa
Pagine: 170
Prezzo:  5,58  
Trama:  L’opera è un romanzo storico ambientato nella città di Caltanissetta nel momento in cui essa è il centro mondiale dello zolfo e la grande storia dell’Indipendenza dell’Italia e dell’economia basata sull’estrazione dello zolfo fanno da sfondo alle vicende sociali e umane di due classi sociali: quelle degli zolfatari e delle loro donne, che lottano duramente per sopravvivere in condizioni di vita e di lavoro disumane e aberranti e dei nobili padroni delle miniere che gestiscono la ricchezza e governano le povere, disperate dei “diavoli della pirrera”.
Molte storie s’intrecciano con il loro carico di sofferenza e umanità, esseri umani schiacciati dalla povertà assoluta e dalla disperazione, che si ergono a titani e non arretrano davanti al dolore, alla crudeltà del reale e rispondono alla vita con coraggio e forza sorprendenti. Ci sono uomini che le convenzioni sociali stigmatizzano e costringono in scelte di vita senza scampo, senza libertà.
Protagonista è Cecilia eroina tragica che spicca prepotentemente per la sua bellezza d’animo, la sua capacità d’amore abnegazione per la famiglia, per la sua capacità di sognare oltre il reale e che accetta la prigionia di un amore dorato per sfuggire all’abbandono, alla solitudine, ai pregiudizi che la avvolgono in una comunità becera e incapace di condivisione, troppo oppressa dalle sofferenza di una vita meschina.
Cecilia è sola in un mondo dove l’anello debole è la donna, dove quando una donna non ha un uomo a proteggerla essa può solo diventare una prostituta. La sua bellezza particolare, diversa, quasi regale e la sua furbizia arguta, nonché la sua intelligenza operosa, la rendono appetibile agli occhi del barone che lei incontra e seduce quando è poco più che una bambina.
L’intreccio assorbe per il turbinio delle azioni, per il continuo cambio di azione e di situazione, per i capovolgimenti e gli eventi, che non coinvolgono solo Cecilia, ma tutto il mondo che è intorno a lei sia umano che storico.
La scrittura è veloce e curata nei particolari, crea immagini vivide e forti che nella mente del lettore diventano come scene da un film.
La storia narrata ha la sua fonte in una storia vera, realmente vissuta, i personaggi sono realmente esistiti e l’impianto della cornice è storicamente circostanziato e corrispondente al vero storico. Ciò che, invece, è frutto della creatività dell’autrice, è la ricostruzione della storia d’amore, che pur essendo realmente esistita, nel suo dispiegarsi e nell’evolvere dei fatti,è frutto della fantasia narrativa dell’autrice e della narrazione orale di chi è stato realmente a contatto con i protagonisti.




Titolo: Black Wizard & Più forte del tempo
Autore: Lullaby
Editore: Self publishing
Genere: Fantasy YA
Pagine: 181
Prezzo:  7,09     Ebook: 2,99
In abbonamento con KU    
Trama:  In un mese di maggio del 1718, nella verdeggiante campagna della Loira, Jade incontra per la prima volta l’amore e la sua esistenza spensierata di giovane castellana precipita in un incubo angosciante di prigionia e tenebra.
E’ una sventurata notte quella in cui il suo giovane cuore appassionato la spinge a una scelta audace che cambia per sempre e drammaticamente tutta la sua vita.
Molto presto scopre che il suo destino è ben diverso da quello del resto dell’umanità. Il suo corpo sembra avere il singolare potere di rigenerarsi e di essere del tutto immune al passare del tempo. 
Così come il suo cuore sembra capace di innamorarsi solo di un uomo, il primo che ha amato, quello per cui ha rinunciato a ogni privilegio e che per uno strano fato incontrerà più volte nella sua lunghissima esistenza, reincarnato in uomini diversi, ma identici nell’aspetto e nell’amore per lei, fino alla Firenze di oggi.
Un’eroina romantica, che l’immortalità intrappola in un’esistenza solitaria e che un destino drammatico spinge a gesti estremi di vendetta.





 Titolo:  Romanzo popolare
Autore: Lucia Guida
Editore: Amarganta
Genere: Narrativa
Pagine: 143
Prezzo:  12,48   Ebook: 2,49  
Trama:  Destini incrociati di donne in una Pescara variegata. Donne che rinunciano ai propri sentimenti per il bene della famiglia. Donne capaci di inedita determinazione per offrire una possibilità agli affetti più cari. Donne che immolano se stesse per superare l'indifferenza di un amore incondizionato. Esistenze mortificate eppure sublimate da un indomito spirito di sacrificio. Ricorsi che illuminano di una luce nuova fatali coincidenze. Tratti comuni che emergono a dispetto di conoscenze reali. Motivi che si fondono, saldati assieme dall'esistenza disperata di Matteo, bello e perverso, malato dentro perché la mela non cade mai lontana dall’albero suo.



 Titolo:  Puoi fidarti di me
Autore: Susy Tomasiello
Editore: Genesis Publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 210
Prezzo:   10,60   Ebook:  3,99
Trama:  Sara ama il suo gatto e il suo lavoro di maestra elementare. Il palazzo in cui vive è diventato per lei come una seconda famiglia e lentamente sta imparando a leccarsi le ferite che la vita le ha inferto.
Stefano ha deciso di prendersi cura dell'unica famiglia che gli è rimasta: il suo fratellino Luca. Per farlo, si è trasferito e, per quanto non sia facile per lui, non è pentito della sua scelta. 
Appena Sara e Stefano s'incontrano, tra loro scatta un'antipatia reciproca basata solo sui pregiudizi che inizialmente provano l'uno per l'altra.
Stefano non ha mai conosciuto una persona più saccente di Sara, sempre pronta a rimproverarlo per ogni sua mancanza e Sara non sopporta la sua arroganza, non accettando mai consigli da chi vuole solo aiutarla.
Decisi a frequentarsi non oltre il dovuto, dovranno fare i conti con le strane effrazioni che colpiscono il palazzo. Perché hanno puntato Sara? Che cosa centra lei con questi strani avvenimenti?
Lei è spaventata e senza che se ne renda conto finisce con l'appoggiarsi a una persona che comincia a vedere sotto un'altra luce. Il suo problema però, è che da tempo ha smesso di fidarsi degli altri. Riuscirà Stefano con il suo sorriso sempre pronto a conquistare il suo cuore e soprattutto la sua fiducia?



Titolo:  Anime sospese
Autore: Ilenia Ermini
Editore: Self publishing
Genere: Fantasy
Pagine: 170
Prezzo:   12,35    Ebook: 2,99
Trama:   Incredula per quello che sarebbe accaduto da lì a poco, e consapevole di non volere altro in questo momento che essere desiderata da qualcuno, mi lascio andare, chiudo gli occhi e assaporo una nuova carica di emozioni. Un bacio. È un fiume in piena di mille sensazioni di gioia, brividi, conflitti interni mai assopiti, odio e amore, una bomba a mano, una mina vagante, la passione che non trova la pace. Le nostre mani si cercano in un turbine di movimenti non coordinati, ci tocchiamo alla rinfusa, ci abbracciamo e ci baciamo con quell'ardore da vecchi amanti che si ritrovano dopo tanto tempo. Ma, e c'è un ma, perché sul più bello, quando l'estasi sembra raggiungere l'apice e i fuochi d'artificio esplodere in camera, il fantasma sparisce e io mi ritrovo scaraventata per terra.




Titolo: Caccia finale
Autore: C.K.Harp
Editore: Self publishing
Genere: Romantic suspense M/M
Pagine: 307
Prezzo:  4,99
Trama:  Jaxon Davis è un agente dell’FBI, un passato tormentato alle spalle e un futuro incerto davanti ai propri passi. Solo una costante gli permette di respirare e godere della vita che ha scelto: Landon Green. Lui è la sua salvezza, l’anima capace di trasmettergli amore, felicità, sentimenti che lui ha creduto di non poter più sperimentare, e nonostante i problemi che si intersecano nella loro storia appena avviata, Jaxon sa che non esiste nessun altro in grado di farlo sentire così vivo. È per questo che, nel momento in cui il suo passato torna a chiedere il conto di una gioia appena conquistata, ogni fibra del suo universo si sgretola e rimbalza a terra, spargendosi in mille pezzi quasi impossibili da recuperare. Perché il killer a cui Jaxon dà la caccia da anni si è solo nascosto, ma non lo ha dimenticato.
Dov’è Landon? Chi lo ha rapito? E chi si cela dietro Anonymus?
Una vera corsa contro il tempo, una caccia finale che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina… Perché non è vero che la Terra gira intorno al sole, se questo smette di risplendere e scaldare un cuore spezzato.




Titolo:  Z di zombie
Autore: A.A.V.V.
Editore:    LetteraturaHorror.it
Genere: Horror
Pagine: 275
Prezzo:  3,99
In abbonamento con KU
Trama:  Z di Zombie 2017 è l'antologia derivante dalla seconda edizione dell'omonimo contest letterario indetto da LetteraturaHorror.it e dedicato esclusivamente a racconti con tematica zombie.
88 autori raccontano la loro Apocalisse Z. Se pensate che tutto sia stato già detto, scritto e visto sugli zombie allora leggete questo libro, cambierete la vostra idea!



giovedì 22 giugno 2017

[BLOGTOUR + REVIEW PARTY] SU E GIÙ PER MANHATTAN Sarah Morgan


La protagonista del Review Party di oggi è Sarah Morgan, da oggi in libreria con il suo nuovo, attesissimo, romanzo: Su e giù per Manhattan.
Dopo l’entusiasmante storia dei bellissimi fratelli O’Neill e gli intrecci amorosi dei residenti (e non) di Puffin Island, l’acclamata autrice statunitense torna con una nuova romantica serie, pronta a conquistare con il suo carisma milioni di lettori. Dalle montagne del Vermont alle splendide spiagge dell’isola del Maine, ci ritroveremo a viaggiare tra le vie della metropoli più ambita al mondo: New York. 
Cosa si sarà inventata questa volta Sarah Morgan? 
Andiamolo a scoprire insieme!   





HARPER COLLINS ITALIA
SU E GIÙ PER MANHATTAN 
Sarah Morgan
Traduzione a cura di Fabio Pacini
Casa editrice: HarperCollins Italia
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 315
Prezzo: 14.90€
Ebook: 6.99€

Trama

Paige, Eva e Frankie hanno lasciato la cittadina di provincia in cui sono cresciute a Puffin Island e si sono trasferite a New York, dove hanno trovato lavoro in un’affermata agenzia che organizza eventi. Per Paige, che ha sempre amato le sfide, è l’occasione di mettere alla prova se stessa e le proprie capacità, ma proprio quando il successo sembra a portata di mano, di punto in bianco scopre di essere stata licenziata. Non solo: la stessa sorte è toccata anche alle sue amiche. Decisa a non darsi per vinta e a rimanere a Manhattan, Paige si convince che l’unica soluzione possibile, a quel punto, sia mettersi in proprio…
Lanciare una start up, però, è ben poca cosa di fronte alla necessità di nascondere ciò che prova per Jake Romano. Oltre a essere il miglior amico di suo fratello Matt e uno degli scapoli più ambiti di Manhattan, Jake è anche l’uomo che le ha spezzato il cuore, e quando offre alla sua neonata società l’imperdibile occasione di farsi conoscere, Paige si ritrova a trascorrere con lui molto più tempo di quanto avesse programmato. E inizia a chiedersi come può convincere l’uomo che non crede nell’amore per sempre che a volte esistono anche storie a lieto fine.


Opinione di Sybil

Dopo una primavera passata a leggere in continuazione thriller, cadere tra le braccia di Sarah Morgan è stato come tuffarsi in un mare cristallino pieno di pesci colorati. Avevo davvero bisogno di un romanzo rosa con i fiocchi, di quelli che lasciano passare solo positività e buonumore, sempre accompagnati da una buona dose di entusiasmo e romanticismo.È ufficiale, Sarah Morgan fa bene al cuore e all’anima e con semplicità è in grado di trasformare una giornata cupa e pesante in una primavera di emozioni, ricca di quella simpatica dolcezza che da sempre la caratterizza.  Per quanto gli ingredienti dei suoi romanzi siano sempre gli stessi, ogni volta riesce a dar vita a delle storie dinamiche e differenti le une dalle altre, al punto da non dare mai  al lettore l’impressione di trovarsi in un contesto già visto e rivisto. Come sempre, la famiglia è al centro di tutto l’ingranaggio, è l’amore in ogni sua declinazione, fraterno, tra amici, tra genitori e figli. Con i suoi ingredienti accuratamente scelti Sarah Morgan riesce sempre a stupirci. Cambia lo scenario, cambiano i nomi e le persone, ma resta comunque un’unica costante: il potente legame del cuore. Questo è ciò che rende ogni sua creazione unica e mai scontata.
Su e giù per Manhattan è il primo libro (anticipato da un prequel: A mezzanotte da Tiffany) della serie Da Manhattan con amore, ambientato, ovviamente, a New York. La protagonista si chiama Paige, immancabilmente accompagnata da due inseparabili amiche: Eva e Frankie. Originarie tutte e tre dell’ormai nota Puffin Island, si sono trasferite nella Grande Mela per sfuggire alla provincia e tentare così di insediarsi nella città più ambita e cosmopolita del mondo. Amiche nella vita e colleghe nel lavoro, Paige, Eva e Frankie organizzano eventi di ogni genere. Fanno infatti parte di una delle più grandi aziende del settore ed ognuna di loro possiede una particolare inclinazione, Paige per la direzione dei lavori, Frankie per l’allestimento floreale ed Eva per la cucina.
A questo punto vi chiederete: ma dove si nasconde l’amore? 
È arrivato quindi il momento di parlare di altri due ingredienti che stanno tanto a cuore alla nostra Sarah Morgan: la famiglia e i personaggi maschili. Questi ultimi in particolare sono sempre estremamente interessanti e senza dubbio degni di nota! Vi troverete d’accordo con me nell’affermare che gli uomini della Morgan, seppur fatti con lo stampo (tutti bellissimi, alti due metri, con le spalle larghe come le ante dell’armadio e sempre pronti ad avere silenziose discussioni piccanti nella mente), hanno una carica magnetica di notevole intensità. Impossibile resistere al loro fascino.
Comunque, tornando al punto della questione, in quale momento della storia salta fuori l’amore?
Nell’attimo in cui le tre fedeli amiche si ritrovano senza lavoro e senza un becco di quattrino. Per fortuna che con loro a New York c’è l’iperprotettivo fratello di Paige (famiglia e uomo numero due) pronto a correre in soccorso delle sventurate. Ma quello che ci interessa di più in questo primo capitolo della serie è però l’amico del fratello: Jake (uomo numero uno). Jake Romano è il tipico esempio dell’uomo che grazie alla sua genialità è riuscito a portare a termine il sogno americano: diventare sfacciatamente ricco. Già dotato di una bellezza senza eguali, Jake è anche proprietario di una delle aziende più richieste del momento. Ma Jake oltre ad essere il fedele amico del fratello di Paige è anche l’uomo per il quale Paige stessa, anni prima, ha perso la testa, finendo per rimanerne delusa. Cosa succederà dunque nelle brulicanti vie della città? Arriverà l’amore a bussare alla porta dei nostri protagonisti?
Se volete un consiglio, quando si parla di Sarah Morgan, non soffermatevi tanto sul “se” e sul “perché” dell’amore, piuttosto sul “come”………. 

Su e giù per Manhattan vi regalerà alcune ore di pura evasione, in compagnia di personaggi brillanti e simpatici, complicati ma perfettamente “incastrati”, insomma, incasinati al punto giusto. Ma in fondo cosa c’è di meglio di una gioiosa commedia in grado di far sorridere ed emozionare anche alle due di notte, dopo una giornata di duro lavoro?
Se cercate una lettura in grado di filtrare le negatività e la stanchezza della quotidianità, Sarah Morgan ha quello che fa per voi!

Grazie ad HarperCollins Italia per aver permesso a tutte noi di leggere il libro in anteprima. Un ringraziamento speciale anche alle ragazze che insieme a me hanno fatto parte di questo Blog Tour!

L'autrice


Tra le autrici più amate da USA Today, due volte vincitrice del RITA Award conferito dai Romance Writers of America, SARAH MORGAN si è fatta conoscere grazie ai suoi romanzi vivaci e sensuali, di cui ha venduto oltre 11 milioni di copie. Inglese, ama la vita all’aria aperta, sciare e fare trekking, ma soprattutto adora rimanere in contatto con le proprie fan tramite facebook.com/AuthorSarahMorgan e Twitter @SarahMorgan_
Online la trovate sul sito www.sarahmorgan.com.  

Continuate a seguire il Blog Tour, ecco le tappe!





Serie da Manhattan con amore:

A mezzanotte da Tiffany (prequel)
Su e giù per Manhattan
Tramonto a Central Park
Miracle on 5TH avenue

Serie Puffin Island:

La prima volta per sempre (recensione QUI)
Qualcosa di meraviglioso (recensione QUI)
Natale a Puffin Island (recensione QUI)

O’Neil Brothers Series:

Mentre fuori nevica (recensione QUI)
All’improvviso la scorsa estate(recensione QUI)
Accade a Natale (recensione QUI)








Legion Julie Kagawa Review party Recensione in anteprima

Buongiorno Lettori!
Oggi partecipiamo al Review party per l'uscita di Legion, il quarto romanzo della saga Talon di Julie Kagawa.
Ringrazio come sempre le mie care amiche Sara del blog Starlight Book's e Franci di Coffee and Books per avermi invitato e coinvolto al party. Un doveroso grazie alla Harper Collins per averci permesso di leggere la saga in Italia e il quarto capitolo in anteprima. 





REVIEW PARTY

LEGION 
Julie Kagawa







Prima di darvi la mia umile e positiva opinione di questo quarto capitolo, vi ricordo le info sul libro in uscita oggi, e disponibile in libreria e sugli store online, in cartaceo e digitale. 



Dal 29 Giugno 
sugli store online e in libreria

Harper Collins Italia

LEGION 
Julie Kagawa

Editore: Harper Collins Italia
Collana: Young Adult
Genere: Urban fantasy
Pagine:   432
Prezzo: 16,00
Ebook:  6,99


Trama

Ember Hill, come tutti gli altri draghi, ha imparato a trasformarsi in un essere umano e poi a riprendere le proprie sembianze, ma nessuno, mai, l'ha preparata ad affrontare l'amore. Garrett, l'ex cavaliere dell'Ordine di San Giorgio, è il primo che le ha fatto battere forte il cuore, ma anche Riley, capo carismatico dei draghi ribelli, ha suscitato in lei sensazioni che ancora non sa come definire. A poco a poco, tutto ciò in cui Ember credeva ha iniziato a sgretolarsi davanti ai suoi occhi, costringendola a rimettere in discussione ogni cosa: gli umani, i ribelli, se stessa, la sua capacità di giudizio, i suoi sentimenti. Al momento, quindi, può soltanto unirsi alla causa di Riley per combattere contro l'antico nemico, l'Ordine di San Giorgio, e soprattutto contro Dante, suo fratello gemello, futuro erede dell'impero di Talon. Perché lui è a capo di una legione di nuovi draghi creata in laboratorio. E se il genere umano non accetterà di piegarsi per sempre al suo volere, ha intenzione di far sprofondare il mondo in un periodo di morte e distruzione.



opinione di foschia75


Inutile, l'Urban fantasy che sia YA o meno è uno dei miei generi preferiti, quello capace di farmi passare ore e ore immersa in scenari da brivido. 
Non c'è pace per i draghi e non c'è pace per San Giorgio. In questa serie non c'è pace neanche per il lettore, costretto insieme ai protagonisti a combattere fino alla fine del libro. La Kagawa non è molto morbida con i suoi personaggi, non permette loro di riprendersi dalle batoste, continua a forgiarli come spade nella fucina.
In questo quarto capitolo ritroveremo il nostro amato triangolo squamoso, pardon amoroso, più unito che mai contro il potere crescente di Talon. 
Dopo l'ultimo sanguinoso scontro, Garrett è quello che ha avuto la peggio. Sarà Riley a salvargli la vita, e mentre il trio si leccherà le ferite per ricominciare a combattere, a Talon qualcosa cresce...
Dopo aver rimesso in piedi Garrett, i nostri coraggiosi ragazzi dovranno affrontare nuovamente il nemico che non lascia tregua all'Ordine e  soprattutto ai ribelli. 
Talon rivuole a tutti i costi Ember viva, e Dante è la persona più adatta per riportarla tra le fila dei draghi. Ma lei ha scelto l'amore e la libertà e farà di tutto per mettere fine all'eterna guerra tra uomini e draghi, anche se questo comporta perdere suo fratello. Il suo animo è dibattuto tra l'affetto e il richiamo del legame col suo gemello e l'amore sempre più intenso per Garrett oltre che il senso di giustizia verso i ribelli. 
Dante è determinato a prendere il comando assoluto dei draghi, Ember vuole mettere fine alla guerra. Entrambi sono due pedine inconsapevoli, nei progetti diabolici di Talon.
Anche in questo nuovo capitolo assisteremo alla strenua e coraggiosa lotta dei ribelli contro lo smisurato potere di Talon che ha appena messo appunto un'arma destinata a crescere e devastare.
Per poter avere anche la minima chance di sopravvivere e fermare il piano di Talon, i ribelli dovranno siglare una tregua con l'Ordine e cercare di unire le forze per affrontare la battaglia che incombe.
Sarà Garrett a convincere l'Ordine che uniti si vince. Il soldato perfetto è profondamente cambiato, vuole mettere fine alla guerra e dimostrare che uomini e draghi possono vivere in pace. Il suo cambiamento è legato ai sentimenti crescenti nei confronti di Ember, quel legame che giorno dopo giorno cresce alimentando il suo coraggio e la sua forza. 
Dal canto suo Riley cercherà in tutti i modi di difendere i ribelli e proteggere Ember alla quale si sente sempre più legato. Tra imboscate e combattimenti, i tre ragazzi dovranno fare i conti con i sentimenti, che spesso possono far male più delle ferite inferte dal nemico. 
La battaglia per conquistare il cuore e l'onore è appena ricominciata...
Incredibile la caparbietà e il coraggio che l'autrice infonde nei suoi giovani personaggi. Il loro desiderio di vivere in un mondo dove finalmente regni la pace tra uomini e draghi: sanno che questo è possibile ma la strada è ancora molto lunga. Sanno che il nemico ha molte più armi di loro, ma vogliono dimostrare che quando si ama anche la diversità può essere superata. 



L'autrice





Nata a Sacramento in California, Julie Kagawa ha vissuto per diversi anni alle Hawaii tra insetti carnivori, frequenti uragani e uno splendido mare.
Ha lavorato come addestratrice di animali e in diverse librerie finché il suo primo libro non è stato pubblicato e ha ottenuto ottimi consensi. È un’autrice di fama internazionale, spesso nelle classifiche di New York Times e USA TODAY. Il suo primo libro The Iron King ha vinto il premio RITA Award nella categoria young adult.
Attualmente vive a Louisville, Kentucky, con il marito, due gatti antipatici e uno splendido pastore australiano.
Con Harlequin Mondadori ha pubblicato Talon, il primo libro della serie di successo The Talon Saga.
Online la trovate anche su Facebook e Twitter.


TALON SERIES

Talon (rec. QUI)
Rogue 
Soldier
Legion
Inferno



mercoledì 21 giugno 2017

DELITTO DIETRO LE QUINTE Jonathan Arpetti e Christina B. Assouad Anteprima

Da domani sarà in libreria, e sugli store online, il nuovo romanzo di Jonathan Arpetti e Christina B. Assouad, già autori Rizzoli Youfeel. Tornano questa volta con un promettente noir italiano ambientato nelle nostre bellissime Marche! Abbiamo avuto modo di incontrarci da poco nella magica atmosfera di Recanati, dove ho avuto la possibilità di fargli qualche domanda su come sia nato questo romanzo. 




Time Crime Fanucci


Un giallo tutto italiano ambientato per le strade di una Macerata 
che per un mese si trasforma nella capitale dell’opera lirica.


DELITTO DIETRO LE QUINTE
Jonathan Arpetti & Christina B. Assouad

Collana: Nero italiano
Genere: Noir
Pagine: 288
Prezzo: 13,00
Ebook: 4,99



Trama

Chiara Palmucci è una ballerina che divide le sue giornate tra le lezioni, gli allenamenti e qualche uscita con le amiche. A una settimana dal debutto nel Nabucco il suo cadavere viene rinvenuto in un cassonetto della spazzatura. Ma chi avrebbe potuto volere la sua morte? Le indagini sono condotte dal commissario Bonaventura, burbero e schivo ma pronto a tutto per arrivare alla verità. Accanto a lui c'è l'ispettrice capo Francesca Gentilucci. I sospetti ricadono su alcuni uomini che gravitavano attorno a Chiara: l'ex fidanzato, un addetto alle luci del teatro e lo stesso regista dell'opera. Ma i conti non tornano e la chiave potrebbe trovarsi in un quaderno, compilato da un ragazzino autistico che trascorre le giornate affacciato alla finestra di casa...



Abbiamo chiesto agli Autori di parlarci 
un po' di loro e del romanzo. 
Ecco cosa ci hanno risposto: 


Scrittura a quattro mani, come si costruisce una trama noir mettendo d'accordo due pensieri.

Tutto inizia mettendo a confronto le nostre idee individuali. Poi subentra la fase di brainstorming dalla quale emerge l’idea che reputiamo migliore, quella sulla quale siamo entrambi d’accordo e che solitamente conserva solo qualche traccia di quelle che erano le nostre proposte iniziali. Insieme poi lavoriamo sulla costruzione dettagliata della trama, sulla caratterizzazione dei personaggi e la scelta dell’ambientazione.


Il vostro romanzo è ambientato nella terra in cui vivete. Secondo voi un romanzo può promuovere un territorio?

Nel nostro romanzo il territorio ha un ruolo molto importante, soprattutto perché abbiamo deciso di far ruotare tutta la storia attorno all’attrattiva principale di Macerata, l’arena Sferisterio durante la stagione dell’opera lirica. Con il Nabucco sullo sfondo, uno dei nostri obiettivi è stato quello di far percepire tutte quelle sensazioni che si possono vivere entrando nell’anfiteatro durante le prove ad esempio, mostrare cosa si nasconde dietro le quinte, fino all’emozione che si può provare entrando per assistere alla prima, ma non solo. Il commissario Bonaventura, indagando alla ricerca dell’assassino, mostrerà al lettore le altre bellezze della sua città natale, fatta di vicoli dove il tempo sembra essersi fermato, di mura medioevali, di logge, e campanili i cui rintocchi raggiungono le contrade più lontane come quella dove è stato ritrovato il corpo di Chiara Palmucci, la giovane ballerina assassinata.



Quali parti o ingredienti di questo romanzo rispecchiano ognuno di voi. C'è qualcosa che avete fortemente voluto fosse dentro la storia.

Jonathan: Per quanto mi riguarda ho voluto che il commissario Bonaventura avesse la passione per la pittura, che dipingesse… anch’io amo dipingere e ogni tanto, quando ho del tempo libero, provo a prendere il pennello in mano… ma considerato che i risultati non sono dei più brillanti, mi sono riscattato con il protagonista di questa storia, regalandogli una mano molto più sensibile della mia.

Christina: In realtà il personaggio di Francesca Gentilucci, l’ispettore capo, non mi assomiglia molto. Lei è bionda con gli occhi verdi e ha un intuito infallibile (caratteristiche che non potrei mai attribuirmi, a meno che non mi tingessi i capelli, facessi uso di lenti a contatto colorate e sviluppassi un sesto senso per unire tutti gli indizi e trovare così la prova schiacciante). A volte un personaggio può incarnare difetti e pregi del proprio autore o semplicemente averne altri. Per quanto riguarda l’ambientazione della storia mi sono divertita ad arricchire la descrizione dei luoghi con emozioni legate al tempo dei miei studi universitari




Ringrazio Jonathan e Christina e 
spero di leggere presto il romanzo
disponibile da domani 22 Giugno!

LA PIU' AMATA Teresa Ciabatti Recensione

Le linee rette, marcate, equilibrate della cover sono in netto contrasto con l' impostazione tutt' altro che razionale della storia. Una sorta di saga familiare che non ha nulla di politically correct: né nel contenuto, né nell' impostazione narrativa, né nello stile di scrittura. E che proprio per questo è in grado di raccontare molto al lettore, rendendo universali delle pulsioni che nell' ambizione, nello spaesamento, nella disillusione, rivelano una grande  fame d' amore. 

Mondadori
TERESA CIABATTI 
LA PIU' AMATA 

Genere: Narrativa contemporanea 
Pagine: 230
Prezzo: € 15.30
ebook: € 9.99 
QUI il link Amazon per l' acquisto

La Sinossi 
Mi chiamo Teresa Ciabatti, ho quarantaquattro anni e non trovo pace. Voglio scoprire perché sono questo tipo di adulto, deve esserci un'origine, ricordo, collego. Deve essere successo qualcosa. Qualcuno mi ha fatto del male. Ricordo, collego, invento.
Cosa ha generato questa donna incompiuta?

Opinione di  Charlotte
E' un po'  frustrante cercare di trasmettere le emozioni contrastanti  suscitate in me da questo romanzo, sorta di autobiografia creativa  coerente eppure tutt' altro che lineare, in grado di catturare l' attenzione del lettore e di tenerlo incollato alla famiglia Ciabatti seppur  disorientandolo fino all' ultima pagina. 
La più amata mi ha frastornata,  resa  incapace di stabilire cosa mi sia stato raccontato di vero e cosa di inventato. Tutto quello che ho letto , e vissuto di riflesso nella mia immaginazione,   è un apparente controsenso, ha due facce, due modi di essere interpretato sulla base delle contingenze: a seconda che lo si guardi dall' interno o dall' esterno, dalla parte attiva di chi idolatra il Dott. Ciabatti e prova dei sentimenti per lui,   o da quella  di chi, spettatore passivo delle sue motivazioni, pulsioni e ambiguità,   ne trae una valutazione  diversa.
Renzo Ciabatti,  una figura tanto carismatica  dal di fuori quanto aria fritta dentro. Oppure non è affatto così.  Mostro abietto ? Brillante chirurgo? Individuo egocentrico e meschino, o padre e marito  in grado di provare slanci emotivi? Il lettore prova a capirlo attraverso l' esperienza che di lui hanno una bambina, un' adolescente, una donna: e in base all' età e al ruolo ricoperto nella vita del Professore  il filtro deformante delle  percezioni  cambia di intensità e prospettiva. 
La più amata, o l' amatissimo?  Ci viene suggerito di porci questa domanda attraverso la visione  che del  Professore hanno la moglie  e la figlia:  quest' ultima, identificata in toto  con l' autrice,  è protagonista  costante, in prima persona o immedesimandosi negli altri primattori, di un racconto di vita che assomiglia a una sorta di catarsi,  realizzata  esternando fatti e pensieri   da più punti di vista, a volte irritanti, a volte comprensibili,  mai autocommiserativi. Creando in tal modo  un percorso di  astrazione pur partendo da dati reali: una famiglia tradizionale, un ruolo sociale, una condizione economica, un orientamento politico , un' area geografica ben definita.
Lo sguardo di Teresa è distorto dal suo vissuto e lo deforma a sua volta, in modo da  far credere tutto e l' esatto opposto: un ritmo sincopato fatto di prima e dopo,  vero e  falso,  giusto  e sbagliato, senza che questa dialettica sia recepita come mero virtuosismo illusionistico, bensì  concorra a sviscerare emozioni recondite, comportamenti radicati nell' esistenza di ciascun personaggio, concatenazioni causa-effetto che  delineano  la vicenda  della famiglia Ciabatti pur mantenendone i contorni  nebulosi.
Sofisticato nella sua semplicità e scorrevolezza, La più amata è un botta e risposta  coraggioso basato su   fragilità e rapporti di forza, irriverente e ironico,  al contempo disperato e malinconico. Per come la vedo io, non è un libro che va inquadrato,  ma vissuto nella propria mente come flusso di coscienza costruito tra  empatia e  assenza di essa, e sul dettaglio evocativo: un compendio di esperienze di altri insomma, nelle quali scovare reminiscenze delle proprie, in un  costante doppio gioco, doppio binario, doppio filtro, doppio metro di giudizio.   

L' Autrice 

Nata e cresciuta a Orbetello, vive a Roma. I suoi romanzi sono: Adelmo, torna da me (Einaudi Stile libero), I giorni felici (Mondadori), Il mio paradiso è deserto (Rizzoli), Tuttissanti (Il Saggiatore), La più amata (Mondadori). Collabora con "Il Corriere della Sera" e con "la Lettura".