domenica 31 dicembre 2017

IRRIDUCIBILE Adele Vieri Castellano Doppia recensione

Attendevamo Riccardo con trepidazione e le nostre aspettative sono state ampiamente soddisfatte.
Ormai  è consuetudine del blog: Adele Vieri Castellano si legge e si recensisce in tandem, poiché  è assodato come ognuna di noi,  così come avviene in ogni lettrice, si innamori di situazioni e descrizioni differenti, traendone il proprio personale appagamento .



Emma Books

IRRIDUCIBILE 
(Legio Patria Nostra #2)
Adele Vieri Castellano

Genere: Romantic Suspense
Pagine: 311
Prezzo (solo ebook): € 4.99
QUI il link Amazon per l' acquisto

 
La Trama 

Tre come i moschettieri. Pericolo, avventura, missioni speciali, a volte senza ritorno. Eppure loro, i tre legionari, ce l’hanno fatta. Ora hanno fama, denaro, donne, una palestra a Roma in cui insegnano arti marziali. E quando un amico chiede un favore non si può che assecondarlo, anche perché in quanto ex soldati, che hanno vissuto più vite in una sola, perseguono un unico obiettivo: proteggere i deboli. Per questo Riccardo Gardini, il più irriducibile dei tre, accetta di diventare la guardia del corpo di Elena Verri Pallavicini, avvocato milanese dagli occhi e dal carattere raggelanti. Comincia come un favore l’avventura che diventerà ben presto qualcosa di profondamente diverso, che lo costringerà a guardare al passato e ad affrontare il dolore di una perdita di cui ancora porta le stigmate. L’avventura che cambierà la sua vita. Per sempre.

Opinione di Charlotte 


I Legio: un parco giochi allo stato puro. Libera dai vincoli legati alla fedeltà al dato storico,  ben inserita nella cultura e nello stile di vita odierni,  Adele è ancora una volta  fedele al prototipo di uomo incorruttibile e solido che tanto bene sa plasmare e che tanto amiamo: un guerriero combattuto tra la fredda determinazione e l’ autocontrollo da un lato , e la scoperta delle proprie fragilità con conseguente scioglimento della calotta artica che riveste il proprio cuore dall’ altro .
Con Irriducibile Adele fa semplicemente faville. Il romanzo è un barattolo di gelato goloso nel quale affondare il cucchiaio con voracità ed entusiasmo , trangugiando un boccone dopo l‘ altro; fantasticando di  maschi semplicemente da urlo,  e di donne alle quali noi lettrici vorremmo assomigliare per forza di volontà , fortuna di essere protette da tanto ben di dio  e al contempo capacità esclusiva di addomesticarlo.
Riccardo ed Elena, complici e contendenti dal ruolo complementare,  sono grintosi ed eguali. Entrambi sanno attaccare e difendere , poiché uno ci sa fare con le armi, l’ altra usa allo stesso modo le parole; incoscienti e a loro modo simili, ambedue sono maniaci del controllo, ma pronti  e desiderosi a propria  insaputa di perderlo. Persuasi di vedere nell’ altro l’antitesi  di ciò che hanno sempre cercato in una relazione, eppur pervasi di elettricità non appena i loro sguardi si incrociano per più di qualche secondo , la bodyguard e l’ avvocato si tengono testa, si chiudono ostinati , si sfidano, e lentamente, sempre più intimi,  sono costretti a venire a patti  con quell’ istinto primitivo e autentico che suggerisce loro molto altro  giungendo a sopraffarli. E  che di riflesso mette ko la lettrice! Adele è una prestigiatrice in grado di  trasformare il sesso torrido e bollente in poesia , di tramutare la dominazione carnale in dono reciproco,  di portare i propri personaggi a comprendere la relazione tra proteggere e amare, tra graffiare e lenire: in una  lenta resa che si fa  anche  presa di  possesso dell' altro capendone le solitudini , mitigandone le sofferenze, divenendo sua parte irrinunciabile.
Finora ho parlato solamente dei personaggi principali della vicenda, delle loro schermaglie e del loro progressivo incontro intimo nel corpo e nell’ anima,  ma Irriducibile è anche molto altro: un intreccio articolato e corale tra malvagità senza scrupoli e affiatamento  virile, una corsa contro il tempo, il potere e l’ ambizione compiuta da individui capaci di sacrificarsi in nome di una causa e di un legame nato dalla condivisione di esperienze spesso negative .  Ogni pagina è impregnata di  tensione e senso del pericolo, sia essa sensuale, ansiogena, crudele,  e sia incentrata ora sulla crudeltà senza limiti, ora sulla cupidigia e la paura , ora  sull’ intimità pulita e salvifica di un rapporto sincero.
Testosterone, schermaglie, desiderio a briglia sciolta: tra sparatorie e omicidi, tra battibecchi e confessioni a cuore aperto, le barre per le trazioni e i pancakes hanno un aspetto e un significato diverso, dopo aver conosciuto il Mastino e Miss Inverno e (re)incontrato i loro affascinanti, incorruttibili, cocciuti e tormentati comprimari.



Opinione di foschia75  


Ormai è superlfuo scrivere un'opinione sui romanzi di questa Autrice, sia perchè è una garanzia, sia perché brilla di sfolgorante luce propria. Permettemi soltanto di condividere il mio sentito entusiasmo per questo attesissimo secondo capitolo della serie sui coraggiosi Legionari. Non ho scritto sexy perché non credo ce ne sia bisogno, le righe e le emozioni sono latrici della nuda verità. Ma quello su cui si è concentrata la mia attenzione è la costruzione del romantic suspense e la sfera femminile: i due cavalli di battaglia che fanno della Castellano una magistrale scrittrice di questo genere in Italia. Molte autrici che vorrebbero cimentarsi in questo genere (ancora poco battuto nel nostro Paese), dovrebbero prendere spunto dalle trame di questa pregevole serie, perché trovo che abbia saputo tratteggiare i cattivi con il giusto realismo e l'equilibrata cattiveria, alleggerendo il carico con valori quali l'amicizia, lo spirito di squadra e la profonda sensazione di appartenenza alla famiglia. Oltre questo nei suoi romanzi c'è sempre un perfetto equilibrio tra ego maschile e caparbietà femminile, senza MAI scadere nell'ovvio o nel lacrimevole atteggiamento di donnine stereotipate. 
La adoro per questo, perché qualsiasi genere scriva non è mai lasciato al caso, tutto è sapientemente intrecciato, restistuendo storie intense e credibili, che tengono in "ostaggio" per ore senza mai poter abbassare la guardia. 
Avevamo avuto modo di affezionarci ai suoi tre uomini nel primo romanzo, quando ci ha dato modo di conoscerli e apprezzarli per il loro coraggio e perché no, la loro incoscienza. Se nel primo capitolo la scena era occupata da Damiano, in questo secondo romanzo conosceremo i chiaro scuri di Riccardo, e la donna che farà capitolare l'irriducibile, la donna che non scende a compromessi e che non accetta di essere dominata.
Come avrete capito sarà un degno quanto affascinante braccio di ferro tra due personaggi graffianti e testardi, che si terranno testa per tutto il romanzo, circondati come sempre da personaggi che prepotentemente si faranno spazio per farsi conoscere meglio.
Come sempre mi accade nei romanzi di Adele, io sono follemente innamorata di un personaggio secondario, la cui aura riesce sempre a oscurare quella di chi gli gravita intorno: Valerio Corvino, carabiniere dei Ros, roccia incrollabile fuori, fondente dentro quando si tratta degli Amici. La sua presenza è mostruosamente e sensualmente ingombrante e non nascondo che per tutta la lettura aspettavo il capoverso successivo per dissetare la mia inestinguibile sete di lui.
Insomma, la serie Legio come avrete capito è un coro di voci e stati d'animo, una famiglia che ci fa provare emozioni sempre intense e a tratti commoventi, perché Adele dietro quei bicipiti scolpiti dalla palestra e dalle pallottole, ha nascosto sentimenti come la fratellanza, lo spirito di sacrificio e il rispetto. 
Ma veniamo alla parte che io adoro di più in questa serie: i Cattivi, quelli che non solo perturbano la situazione durante la narrazione, ma che mettono a serio rischio la vita dei personaggi, senza il minimo scrupolo o pietà. Adele non ha paura di far morire le persone, non alleggerisce la dipartita, e non lesina sulle pallottole o la violenza fisica (quando necessaria a rendere la scena realistica). In questo secondo capitolo i nostri coraggiosi ex legionari dovranno vedersela con un italo americano ricco e privo di qualsiasi scrupolo che non esiterà neanche un attimo pur di eliminare chi intralcia i suoi piani. Ma fermarlo è cosa tutt'altro che semplice perché il denaro può comprare ogni cosa, anche la vita. Sottovalutarlo potrebbe rivelarsi imperdonabile, agire d'impulso ancora peggio e Riccardo ne farà lezione.
Bello, bello, bello, il Romantic suspense che vorrei leggere più spesso, ambientato come sempre tra Roma e Milano con una breve parentesi francese. 
Una serie che consiglio vivamente se non l'avete ancora letta!



La serie Legio Patria Nostra
1- Implacabile ( recensione QUI )
2- Irriducibile




L'Autrice

Adele Vieri Castellano è nata a metà degli anni Sessanta e, dopo un lungo periodo in Francia, è tornata a Milano, dove ora vive con tre gatti e un computer portatile. È sempre molto impegnata tra editing, traduzioni e romanzi, ma riesce a trovare il tempo per le amiche, perché senza di loro il suo sogno non si sarebbe mai realizzato. Per Leggereditore ha pubblicato Roma 40 d.C. Destino d’amore, Roma 39 d.C. Marco Quinto Rufo, Roma 42 d.C. Cuore Nemico, Il gioco dell’inganno e Il canto del deserto. Sono seguiti Roma 46 d.C Vendetta, La tormenta, La legge del lupo e altre storie, La musica del cuore (AVC Historiae), Il leone di Roma (Amazon Publishing) e NutriMenti (Emma Books).
Dopo Implacabile, Irriducibile è il secondo romanzo dell’acclamata serie romantic suspense Legio Patria Nostra.


Su Twitter: @AdeleVCastellan




Vi invitiamo a visitare il 
nuovissimo sito di Emma Books



Nessun commento: