mercoledì 19 novembre 2014

SALVIA E ROSMARINO MaryJo Camusi Recensione

Se avete voglia di partire alla volta di Francia, Spagna, Stati Uniti ed Inghilterra senza voler tirare fuori il passaporto dal cassetto dei documenti, questo romanzo è ciò che fa per voi!Non solo l'ho trovato delizioso, ma è riuscito a farmi trascorrere un pomeriggio di puro relax, immersa in un ambiente romantico, accogliente e leggermente avventuroso!Un fantastico viaggio on-the-road farà da sfondo ad una storia che cresce nella storia, che qualcuno prima della protagonista aveva già avviato, portandola a conoscere luoghi mai visti, nuovi amici e.....forse anche un nuovo amore....Per chi non crede nel colpo di fulmine e nell'istinto primordiale che ci spinge a riconoscere il nostro compagno di vita in questa giungla quotidiana, ecco un romanzo che ci parla di un viaggio, di una ragazza terribilmente cocciuta e di tutte le avventure che si scontreranno con il suo cammino. 


SALVIA E ROSMARINO
MaryJo Camusi


Genere: Romanzo rosa
Pagine: 371
Ebook: 1.99€
Romanzo autopubblicato 

Trama

Adriana è una giovane scrittrice di romanzi. La sua vita trascorre tranquilla in un piccolo paese toscano, ma viene stravolta quando, per scrivere il suo nuovo romanzo,  decide di ispirarsi alla rocambolesca vita del suo bisnonno. Andando alla ricerca di informazioni sul passato della sua famiglia si troverà ad affrontare viaggi emozionanti, che la porteranno a prendere decisioni importanti e a fidarsi delle persone - nonostante le sue reticenze - per continuare la sua incredibile storia. Ma durante i viaggi tra l'Europa e l'America, l'amore sarà sempre in agguato: l'imprevedibile Adriana sarà pronta a riconoscerlo?




Opinione di Sybil


Cosa c'è di meglio di una dolce favola moderna? Soprattutto in questi piovosi pomeriggi autunnali in cui il solo guardare fuori dalla finestra fa diventare grigi e spenti.... Perché non lasciarsi ammorbidire da una storia che parla di tutto meno che di tristezza e di sconfitta?
Salvia e Rosmarino  ci porta a seguire il viaggio che Adriana fa per poter scrivere il suo nuovo libro. Il desiderio che la percorre è quello di  buttarsi  sulle tracce del suo bisnonno, che molti anni prima era partito alla volta di Cannes per trovare lavoro. Speranzosa di scovare tanto materiale interessante, si arma di coraggio e inizia a cercare con attenzione tutti i dettagli utili per ricostruire il passato del suo antenato. La prima tappa è proprio Cannes, in Francia, ma sarà solo il trampolino di lancio per un viaggio ben più vasto e sorprendente, che la porterà e ridefinire perfino le sue nette linee di confine. Quello che incontrerà e dove veramente arriverà non voglio di certo svelarvelo, l'unica cosa che posso anticiparvi è che ci sarà davvero da stare allegri e sereni, in ottima compagnia.

Adriana è chiaramente il personaggio principale della storia. Su di lei sono puntanti tutti i riflettori, soprattutto perché, nonostante nel suo cammino incontri molte perone, il viaggio che intraprende la porta più volte a confrontarsi con se stessa e con le sue paure, mettendo in analisi la sua vita, i risultati ottenuti e tutto ciò che in futuro si aspetta. Mi piace immaginare la storia come un doppio viaggio: quello che materialmente fa alla scoperta della vita del bisnonno e quello che invece si accinge a compiere per seguire se stessa. Un cammino che noi tutti dovremmo compiere una volta nella vita, al fine di ristabilire i punti fermi e quelli cosiddetti traballanti. Di certo è una strada difficile da seguire, ricca di intoppi e sicuramente poco accessibile per chi non riesce a lasciare l'orgoglio fuori dalla porta.
Ed è questo che Adriana fa, cerca di conoscersi attraverso nuove esperienze e nuove visioni di se, senza tralasciare nessun dettaglio importante e naturalmente, senza rinunciare alla sua caparbia ostinazione. Sarà proprio quest'ultima ad essere d'intralcio alla ragazza, in quanto le impedirà di riconoscere a prima vista il vero amore della sua vita, nato con un sentimento inaspettato sui sedili di una vecchia Diana rosso fuoco, in viaggio sulle tortuose stradine della costa Azzurra, con lo stereo che mandava musica registrata sul nastro di una cassetta e non inviata tramite bluetooth dal lettore mp3... Insomma, uno scenario al quale oggi siamo poco abituati, ma che scaglia una pietra in favore del principe azzurro, che arriva a prendere la sua amata con un cavallo bianco! Anche se il cavallo è ferro vecchio e ha quattro ruote, è pur sempre romantico! E non dimentichiamoci che il principe in questione crede pure nel destino... Nonostante ciò Adriana, testarda e cocciuta fino in fondo come la sua amata Rossella O'Hara, cercherà in ogni modo di arginare il "problema amore", mascherandolo da straniero e lasciandolo nascosto nell'angolo più lontano del suo cuore. Questa parte del suo carattere è la più contraddittoria ed esasperante, ma è ciò che caratterizza il personaggio e secondo l'autrice, è anche ciò che lei stessa voleva far emergere dalla sua storia!! In pochi passi ci ritroveremo ad affezionarci ad Adriana, iniziando a vedere in lei non solo una ragazza testarda, ma una donna pronta a rimettersi in gioco.

Con un titolo che richiama i tanto amati profumi mediterranei, Salvia e Rosmarino, porterà il lettore a gustare le bellezze del nostro paese e del mondo che lo circonda, a sentire l'importanza della famiglia, delle radici che ognuno ha e sopratutto gli insegnerà che non bisogna mai smettere di credere alle favole, nemmeno da grandi. Spesso l'amore è dietro l'angolo, basta solo andarlo a cercare!  




L'autrice

MARYJO CAMUSI è nata in Liguria ed è laureata in Lettere e Filologie. Lavora nell'ambito della formazione e nel tempo libero si dedica alle sue passioni, ossia la lettura, i viaggi e, soprattutto, la scrittura di romanzi rosa, sentimentali e chick-lit.

Book trailer di Salvia e rosmarino:
https://www.youtube.com/watch?v=TpenNQXTvjQ




2 commenti:

MaryJo Camusi ha detto...

Grazie per la bellissima recensione! hai colto nel segno... Adriana è proprio una testarda e cocciuta ragazza, che non si vuole arrendere nemmeno di fronte all'evidenza delle cose... fra cui la più importante è senza dubbio l'amore con la A maiuscola! grazie ancora e un immenso abbraccio, Maryjo.

Sybil Sognandotralerighe ha detto...

Cara Maryjo, mi emozioni!!! Grazie a te, che con il tuo romanzo sei riuscita a regalarmi attimi di felicità e divertimento!!! Il personaggio di Adriana ha davvero il mix giusto di personalià per poter intraprendere il suo viaggio di "riscoperta"....Un abbraccio!!!