mercoledì 1 ottobre 2014

OGNI TUO SILENZIO Laura Mercuri Recensione

Per assurdo, quando mi trovo in difficoltà nel dare un'opinione di quello che ho letto, so che quel romanzo ha toccato le corde più profonde, è riuscito a colpirmi in modo diverso e inatteso. Insomma si è preso lo spazio che meritava e ha attirato la mia empatia... e vi assicuro che ultimamente non è facile. Questo è un romanzo da trattare con riguardo, rispetto e ammirazione. Uno scrigno di sentimenti e emozioni che trasmettono delicatezza e tenerezza, come una nevicata che leggera si posa sul bosco, imponendo fiocco dopo fiocco un silenzio ammaliante capace di dare al cuore una carezza potente. Quello che colpisce il lettore è il messaggio, i silenzi spesso valgono più di mille parole... quanto è vero! Quanti di noi hanno riconosciuto l'amore che si esprime con uno sguardo e con il cuore, senza la necessità di mettere una parola dietro l'altra? Questo è quello che succederà a due giovani amanti, che si sono trovati, riconosciuti nel silenzio di uno sguardo, nella potenza di un sorriso. Tutto ciò che condividono è guadagnato con il rispetto, l'amore e la fiducia, ma per arrivare a questo dovranno mettere una mano sul proprio cuore e la propria coscienza e mettersi davvero a nudo uno davanti all'altra, portando in superficie tutto il ghiaccio che attanaglia il cuore. Non abbassate la guardia perché Laura Mercuri metterà alla prova la vostra empatia.


L'incontro di due solitudini profondissime che si trovano e si riconoscono.  
Una storia d'amore e di amicizia, dove i silenzi significano comprensione, 
e la fantasia è l'unica arma per far fronte a una realtà troppo dura da sopportare.


OGNI TUO SILENZIO
Laura Mercuri

Editore: self-publishing
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 288
Prezzo: 1.99



Trama

Grazie alla piccola somma che la madre è riuscita a mettere da parte per lei, Emilia lascia l'Abruzzo per rifugiarsi tra le montagne del nord, in Trentino. 
Bren, un paese ai margini delle località turistiche, la accoglie con i suoi boschi e i suoi torrenti impetuosi, ma anche con sguardi che non la abbandonano un istante, pur nell'apparente indifferenza.  
Ma a Emilia non importa, l'unica cosa che desidera è trovare un po' di serenità nella casetta al limitare del bosco che ha preso in affitto. 
Tuttavia, passare inosservati non è così facile, e presto molti sguardi la seguono, diffidenti. 
Chi è questa ragazza dai capelli rossi che arriva dal Sud, cosa nascondono i suoi occhi tristi? Per quale motivo Aris, il giovane e solitario falegname del paese, non riesce a staccarle gli occhi di dosso?   
E soprattutto, perché la segue ogni sera fino a casa, nascondendosi come un'ombra fra gli alberi? 
Nonostante le prime difficoltà, Emilia riesce a trovare dei lavoretti, prima come commessa in un fioraio, poi nell'unica libreria del paese. E dopo un lungo gioco di sguardi e di incontri appena sfiorati, la ragazza prende coraggio ed entra nel laboratorio di Aris, chiedendogli di creare per lei una piccola libreria. 
L'attrazione tra i due è immediata, e il magnetismo che li lega è evidente. Lei con il suo amore per i libri, la sua fantasia, la sua voglia di ricominciare, lui con i suoi silenzi, la sua delicatezza mentre lavora il legno, la sua forza nascosta. 
Presto i due comprendono di essere complementari,diversi e identici allo stesso tempo. 
Ma se le ombre che da sempre accompagnano entrambi divenissero un ostacolo insormontabile? 



Opinione di foschia75

Due ragazzi che diventano adulti attraverso i gesti, gli sguardi le carezze.
La consapevolezza che per amare è prima necessario sapersi perdonare,
perché i sensi di colpa sono incompatibili con un futuro insieme.

Amare significa non dover mai dire mi dispiace.

Difficile riuscire a spiegare la grazia, la tenerezza e l'intensità di questa storia, che inizia adagio per poi involarsi in qualcosa di assoluto. Se dovessi associare il romanzo di Laura Mercuri a un'immagine, mi viene subito in mente una palla di vetro, di quelle con un paesaggio innevato, degli abeti sullo sfondo e due figurine abbracciate al centro. La agito e quella neve ricade lieve sui due innamorati che chiusi nella loro "bolla" affrontano le profonde insicurezze, abbattono le diffidenze per ritrovarsi più innamorati che mai. Due giovani che amandosi cresceranno, diventeranno due adulti coscienti del grande potere che il destino ha messo nelle loro mani... e tutto in ogni loro silenzio, ogni loro sguardo, ogni loro carezza, che vale più di tante parole o dichiarazioni d'amore. Non è importante dirsi Ti amo, importante è dimostrarlo, essendoci sempre, nel bene e nel male, anche quando l'ombra del dubbio ti divora l'anima. Laura Mercuri ha  creato una bolla sospesa nel tempo e nello spazio, ha scelto un'ambientazione elogio della lentezza, senza la quale non sarebbe stata la stessa storia, perché questo romanzo racconta di una realtà lontana dalla frenesia delle grandi città, dove il tempo è scandito da una nevicata o dal campanile del paese, dove si conoscono tutti e dove lo straniero fa fatica ad "attecchire". Penso che in posti come questi ci sia la possibilità di riappropriarsi dei sentimenti e dei rapporti umani, tra cui l'amore così imprevedibile e inspiegabile, che arriva improvviso come una folata di vento e cambia tutte le nostre prospettive. Questo è quello che succederà a Emilia Russo, quando giungerà a Bren, un micro-mondo in mezzo alle montagne, quello che sarà il suo rifugio dopo la perdita della madre. Ogni tuo silenzio è uno scrigno di emozioni, dalle più ingenue e fresche, alle più intense e malinconiche. Emilia e Aris, i due protagonisti sono due persone molto diverse, e nonostante questo si leggono quasi nel pensiero, non hanno bisogno di parlare per provare l'uno all' altra quello che provano o quello che pensano, basta un sorriso o uno sguardo, una carezza o un bacio lieve e innocente. Ma non è tutto un idillio come ci si aspetta da un amore appena sbocciato, perché entrambi dovranno fare presto i conti con il passato, con i sensi di colpa che si trascinano ovunque vadano e che torneranno a tormentarli. Aris è un personaggio davvero affascinante, non parla quasi mai, ma a volte i suoi gesti valgono quanto un discorso o una dichiarazione. Ci sono dei passaggi che fanno venire il magone per l'intensità. Emilia, sta fuggendo dalla sua vecchia triste vita, non vuole pensarci, non vuole parlarne con nessuno, forse solo Aris riuscirà a toglierle quel peso dal cuore. Entrambi hanno paura di abbandonarsi all'amore e fidarsi degli altri, e questo potrebbe creare non pochi problemi al loro bellissimo quanto intenso rapporto. 
Credetemi, nel momento in cui, pensavo di aver capito dove sarebbe andata a parare la storia, c'è stato un colpo di scena che mi ha lasciato in preda allo sconforto, alla malinconia. Una svolta che lascia l'amaro in bocca al lettore, ma che aiuterà Emilia e Aris a crescere e superare i loro limiti e le loro insicurezze. L'ultima parte è qualcosa di veramente toccante, perchè dimostra che non è mai troppo tardi per comprendere i propri errori. 
Infine, vorrei poter esprimere un pensiero personale. Questo è un romanzo per molti ma non per tutti, e potrei anche dire che ha tutte le caratteristiche di un New Adult, affrontando temi come i rapporti familiari, tra un genitore e un figlio (a volte davvero delicati e pericolosamente in bilico), i rapporti all'interno di una piccola comunità, il valore dell'amicizia, e il tarlo dell'invidia e della gelosia, e la fiducia nella persona che amiamo, considerato che i protagonisti hanno ventitré anni. Perciò lo consiglio vivamente a tutte quelle lettrici a cui piace il genere New adult, e a quelle lettrici attempate come me, che sono alla ricerca di un romanzo che vale come una carezza sul cuore, dove le parole d'ordine sono tenerezza ed emozione.

Una lettura di estrema qualità che dimostra ancora una volta quanto il self publishing sia degno della nostra attenzione e del nostro supporto. E' anche grazie ad autrici come Laura Mercuri, se andiamo avanti nel leggere e sostenere i coraggiosi selfer, consapevoli che tra tanti, ci sono storie che puntano dritto al cuore,  capaci di creare emozioni, ciò per cui uno scrittore viene definito tale.


L'autrice

Laura Mercuri nasce a Roma nel 1970. Studia al liceo classico e si laurea in Psicologia Clinica nel 1995, specializzandosi poi in Terapia familiare nel 2001. Fa la psicoterapeuta e scrive: racconti per una rivista femminile, romanzi, sceneggiature. 
Vive sulla costa, vicino a Roma, col figlio e il marito. Almeno fino a quando non diventerà ricca e si trasferirà, armi e bagagli, in un bel cottage in Inghilterra.
Il suo nuovo romanzo Ogni tuo silenzio è online su Amazon, dove ad appena una settimana dalla pubblicazione ha raggiunto la vetta delle classifiche.


3 commenti:

Ika ha detto...

Non conoscevo questo libro ad esser sincera, ma la trama m'incuriosisce un sacco :)

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Una bellissima storia d'amore. Adesso non vedo l'ora di comprare il cartaceo

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Una bellissima storia d'amore. Adesso non vedo l'ora di comprare il cartaceo